Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 17-Oct-2019 10:31 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 159 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! LANCIO DELL'ELABORAZIONE\\
\\
Come accennato nella documentazione operativa i pgm di elaborazione di una stampa sono programmi eseguiti in batch, per tale motivo sul loro lancio e la loro esecuzione si rimanda al relativo documento.\\
\\
[Lancio/Esecuzione Programma batch|MBDOC-AXBASE_SM]\\
\\
!!! UTILITY PER LA PRODUZIONE DELL'OUTPUT\\
\\
Per la produzione dell'output Smeup mette a disposizione una serie di utility che ne semplificano l'elaborazione. Queste sono quelle riportate di seguito:\\
\\
!! LA £G18\\
\\
Questa /COPY permette di produrre l'output secondo vari formati (Video 5250, Printer, PDF) scrivendo i dati dell'output in un formato generico, svincolato dalla forma di output, senza doversi inoltre preoccupare della definizione degli stessi (Printer File, Script ecc.) in quanto essa contiene già una serie di modelli standard.\\
\\
[Gestione Visualizzatore|MBDOC_OGG-P_TSTG18]\\
\\
Quando poi le funzioni della suddetta /COPY risultino troppo vincolanti sono cmq disponibili le funzioni generiche, elencate di seguito, utilizzate della /COPY stessa, che possono essere a questo punto configurate in modo più specifico.\\
\\
!! UTILITY PER LA PRODUZIONE DI FILE PDF\\
\\
! £G53\\
\\
Fra le varie funzioni questa /COPY permette di produrre un file PDF a partire dalla scrittura di un file di testo prodotto secondo delle regole di codifica interna.\\
\\
[Mail, PDF, FTP, etc.|MBDOC_OGG-P_TSTG53]\\
\\
! £H53\\
\\
Tramite questa /COPY è possibile semplificare la scrittura dei file PDF che vengono prodotti tramite la £G53. In sostanza, viene scissa la definizione della struttura del PDF (Righe Intestazioni, Riquadri ecc.) che viene delegata a degli script, dalla valorizzazione dei che dati che riempiono la struttura stessa. Il programma deve perciò occuparsi solo di quest'ultima parte.\\
\\
[Funzione di generazione PDF|MBDOC_OGG-P_TSTH53]\\
\\
!! UTILITY PER LA PRODUZIONE DI FILE DI SPOOL\\
\\
! UTILIZZO DEI PRINTER FILE INTERNI\\
\\
Sono a disposizione una serie di PRINTER file standard definibili internamente ai programma.\\
\\
Vedi Pr.File N.1 x stampe a 132 caratter (OJ*FILE-PRT132)\\
Vedi Pr.File N.1 x stampe a 132 caratter (OJ*FILE-PRT132A)\\
Vedi Pr.File N.1 x stampe a 198 caratter (OJ*FILE-PRT198)\\
Vedi Pr.File N.1 x stampe a 198 caratter (OJ*FILE-PRT198_01)\\
Vedi Pr.File N.3 x stampe a 198 caratter (OJ*FILE-PRT198S)\\
Vedi Pr.File N.2 x stampe a 198 caratter (OJ*FILE-PRT1982)\\
Vedi Pr.File stampe a 80 car. CPI 10 (OJ*FILE-PRT80)\\
Vedi Pr.File stampe a 80 car. CPI 12 (OJ*FILE-PRT80C)\\
\\
In relazione ai printer sono disponibili una serie /COPY che riportare all'interno del printer una serie di variabili di intestazione standard (sistema informativo, data utente, ora di elaborazione ecc.)\\
\\
Vedi Testata standard a 80 colonne (MBQILEGEN-£TES080)\\
Vedi Testata standard a 132 colonne (MBQILEGEN-£TES132)\\
Vedi Testata standard a 132 colonne con PAGE1 (MBQILEGEN-£TES132_1)\\
Vedi Testata standard a 132 colonne con PAGE2 (MBQILEGEN-£TES132_2)\\
Vedi Testata standard a 198 colonne (MBQILEGEN-£TES198)\\
Vedi Testata standard a 198 colonne con PAGE6 (MBQILEGEN-£TES198_1)\\
Vedi Testata standard a 198 colonne con PAGE5 (MBQILEGEN-£TES198_2)\\
Di seguito un esempio di programma che utilizza i printer file standard.\\
\\
Vedi G30 - Esecuzione (MBQSRCGEN-G30_B)\\
\\
Un aspetto da tenere in conto in merito all'utilizzo delle costati. Queste non vanno mai indicate direttamente nel printer come costanti, devono essere sempre utilizzate tramite variabili referenziate in schiere tipizzate per la traduzione. Si veda il relativo documento.\\
\\
! UTILIZZO DEI PRINTER FILE ESTERNI\\
\\
[Identificare i lavori|MBDOC-AXBASE_01O]\\
\\
! UTILIZZO DELLE TECNICHE DI OVL\\
\\
Tramite le funzioni di OVL è possibile associare allo spool prodotto da una particolare elaborazione un'immagine grafica. Si rimanda alla relativa documentazione.\\
\\
[Utilizzo API IBM QSYSINC|MBDOC-AXBASE_01F]\\
\\
!!! Configurazione cosa di stampa per stampanti Zebra\\
Esempio di comando per la creazione dell'OUTQ:\\
CRTOUTQ OUTQ(SMESYS/ZEBRA) RMTSYS(*INTNETADR) RMTPRTQ(LPT1) AUTOSTRWTR(1) CNNTYPE(*IP) DESTTYPE(*OTHER) TRANSFORM(*YES) MFRTYPMDL(*WSCST) WSCST(QSYS/QWPDEFAULT) INTNETADR('192.168.1.xxx') TEXT('Coda di stampa Zebra')\\
\\
!!! Configurazione Info Print Server\\
\\
L'info Print server è un software per la creazione di file PDF partendo da uno spool.\\
\\
Come primo passo è necessario creare una stampante PDF (CRTDEVPRT) con le seguenti caratteristiche:\\
\\
%%quote
Descrizione unità . . . . . . . . : DEVD PDFPRT
Opz. . . . . . . . . . . . . . . . : OPTION *BASIC
Categoria dell'unità . . . . . . . : *PRT
Classe unità . . . . . . . . . . . : DEVCLS *LAN
Tipo unità . . . . . . . . . . . . : TYPE *IPDS
Modello unità . . . . . . . . . . : MODEL 0
Collegamento LAN . . . . . . . . . : LANATTACH *IP
Stampa con funzioni avanzate . . . : AFP *YES
Numero porta . . . . . . . . . . . : PORT 67
In linea a IPL . . . . . . . . . . : ONLINE *YES
Font . . . . . . . . . . . . . . . : FONT
Identificativo . . . . . . . . . : 011
Dimensione punto . . . . . . . . : *NONE
Alimentazione moduli . . . . . . . : FORMFEED *CONT
Cassetto per separatori . . . . . : SEPDRAWER *FILE
Programma separatore . . . . . . . : SEPPGM *NONE
Messaggio errore di stampante . . : PRTERRMSG *INQ
Coda messaggi . . . . . . . . . . : MSGQ *CTLD
Coda messaggi attuale . . . . . . : QSYSOPR
Libreria . . . . . . . . . . . . : QSYS
Tempificatore di attivazione . . . : ACTTMR 170
Configurazione immagine . . . . . : IMGCFG *NONE
Num. max richieste in sospeso . . : MAXPNDRQS 6
Stampa durante conversione . . . : PRTCVT *YES
Tempific. richiesta di stampa . . : PRTRQSTMR *NOMAX
Definizione moduli . . . . . . . . : FORMDF F1C10110
Libreria . . . . . . . . . . . . : *LIBL
Identificativo carattere . . . . . : CHRID *SYSVAL
Ubicazione remota . . . . . . . . : RMTLOCNAME
Nome o indirizzo . . . . . . . . : 127.0.0.1
Oggetto definito dall'utente . . . : USRDFNOBJ PDF
Libreria . . . . . . . . . . . . : *QGPL
Tipo oggetto . . . . . . . . . . : *PSFCFG
Progr. trasf. dati . . . . . . . . : USRDTATFM *NONE
Pr.un.di contr.def. ut. . . . . . : USRDRVPGM *NONE
Nome ubicazione dipendente . . : DEPLOCNAME *NONE
Assegnato a:
Nome lavoro . . . . . . . . . . . : PDFPRT
Utente . . . . . . . . . . . . . : QSPLJOB
Numero . . . . . . . . . . . . . : 143887
Pubblicate . . . . . . . . . . . . : *NO
Informazioni di pubblicazione . . : PUBLISHINF
Supporto fronte/retro . . . . . : *UNKNOWN
Colore supporto . . . . . . . . : *UNKNOWN
Pagine nere per minuto . . . . . : *UNKNOWN
Pagine colore per minuto . . . . : *UNKNOWN
Ubicazione . . . . . . . . . . . : *BLANK
Flussi di dati supportati . . . : *UNKNOWN
Testo . . . . . . . . . . . . . . : TEXT *BLANK
/%
----
\\
E' necessario poi compilare il programma B£PDFMAP (file source SMESRC) in QGPL (obbligatoria la compilazione, non copiare l'oggetto).\\
\\
Successivamente bisogna creare l'oggetto di tipo PSFCFG:\\
CRTPSFCFG PSFCFG(QGPL/PDF) PDFGEN(*STMF) PDFDIR('/GMMPDF') PDFMAPPGM(QGPL/B£PDFMAP)\\
\\
A questo punto è necessario avviare il device precedentemente creato:\\
WRKCFGSTS CFGTYPE(*DEV) CFGD(PDFPRT)\\
In questo momento PDFPRT dovrebbe apparire VARIED OFF, usare l'opzione 1 per attivarla\\
\\
Effettuare una stampa di prova. Potrebbe essere necessario rispondere al messaggio di caricamento moduli prima di poter stampare correttamente.\\
\\
Per stampare è sufficiente indirizzare lo spool sulla coda di output PDFPRT. Nell'attributo USRDFNDTA dello spool è possibile indicare il percorso e il nome del file pdf da creare.\\
\\
\\
This page has only one version
«