Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 23-Aug-2019 16:31 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 78 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! OBIETTIVO E FUNZIONALITÀ\\
Una sezione particolare delle azioni di un oggetto è data dalle azioni di gestione dell'oggetto: le azioni cioè che permettono di gestire le istanze della classe (inserirle, modificarle, copiarle cancellarle e visualizzarle).\\
\\
Le azioni di tale sezione vengono generate a partire da due diverse logiche:\\
* Dalla configurazione del workflow, quando questa è attiva\\
* Dalla struttura base standard quando NON è attiva la gestione del workflow\\
\\
Qui a seguire si tratterà solo la seconda logica. Per la prima si rimanda alla documentazione della relativa applicazione.\\
\\
!!! DETERMINAZIONE DELLA FUNZIONE DA ESEGUIRE\\
Gli oggetti che prevedono azioni di gestione sono fissati dal pgm B£GES0. Questo tipicamente si occupa di determinare:\\
* Le autorizzazioni sull'azione (corrispondenti agli oav di classe J/016 e J/017 che restituiscono le informazioni classe e funzione d'autorizzazione).\\
* Determinare che funzione va eseguita per svolgere l'azione di gestione.\\
\\
La funzione da lanciare viene a sua volta determinata in questo modo:\\
* Tramite la £K04 viene verificata se la classe prevede che la gestione possa essere client (campo £K04O_GC)\\
* Se la classe prevede che la gestione sia client vengono letti gli script SCP_SET B£GES0 e B£GES0_U al fine di verificare se per tali oggetti è prevista una funzione di gestione.\\
* In caso affermativo viene usata tale funzione, viceversa il pgm B£GES0 determina quale azione di emulazione eseguire (tipicamente funzione/metodo del deviatore definiti con una schiera in fondo al programma B£GES0).\\
\\
NOTA BENE: è inoltre da tenere conto che per attivare le gestioni grafiche dai programmi guida è necessario attivare il flag "Nuova gestione azioni" nella tabella B£2.\\
\\
Vedi ?TST Azioni di gestione (MBSCP_SET-B£GES0)\\
Vedi Azioni di gestione (Utente) (MBSCP_SET-B£GES0_U)\\
Vedi BASE Azioni di gestione (MBSMESRC-B£GES0)\\
\\
Vedi Personalizzazione (TAB£2-*)\\
\\
!!! STRUTTURA DELLA FUNZIONE DI GESTIONE\\
Una volta individuata la funzione da lanciare si possono presentare due scenari:\\
* L'oggetto è stato gestito con la nuova struttura basta sul costruttore A36 e/o sulla /COPY £K89\\
* L'oggetto non è ancora stato gestito con la nuova struttura e si basa sulla struttura "storica".\\
\\
Nel primo caso la strutturazione è identica per ogni oggetto, mentre nel secondo caso ogni oggetto presenterà le sue specificità. Questa seconda casistica è comunque destinata a scomparire.\\
\\
Nel primo caso i mattoni della struttura sono sempre gli stessi:\\
* Script B£GES0 o B£GES0_U che determina quale funzione lanciare. Questa normalmente corrisponde direttamente alla scheda LOA36 o ad una scheda più complessa che la include.\\
* Script SCP_A36 o SCP_A36PER con codice = tipo oggetto, in cui viene definito con che parametri richiamare la scheda A36.\\
* E' importante notare che su tale definizione vengono normalmente fissati:\\
** Lo script SCP_LAY che determina che dati si presenteranno all'utente\\
** L'exit della £K89 che permette di estendere le logiche standard di controllo/aggiornamento\\
\\
La £K89 sopracitata è la /COPY che ora include tutte le logiche di controllo ed aggiornamento standard di un oggetto.\\
\\
Quando viene invece applicata la struttura "storica", è necessario analizzare le specificità di ogni oggetto, partendo da quanto viene svolto dal pgm deviatore previsto dal pgm B£GES0.\\
\\
Vedi Gestione dati input panel (V2LOCOS-A36)\\
[£K89|MBDOC_OGG-P_TSTK89]\\
[Configuratore di Setup A36|MBDOC_VOC-L_EDT_A36]\\
[Configuratore di Setup LAY|MBDOC_VOC-L_EDT_LAY]\\
Vedi ?TST Azioni di gestione (MBSCP_SET-B£GES0)\\
Vedi Azioni di gestione (Utente) (MBSCP_SET-B£GES0_U)\\
\\
!!! IMPLEMENTAZIONI SU AMBIENTE CLIENTE\\
Si descrive ora come è possibile integrare/modificare la struttura prevista dallo standard quando questa si basa sulla nuova logica:\\
\\
* __Modificare la schermata dei dati presentati a video__: questa modifica può avvenire a due livelli:\\
** Cambiare la scheda proposta dallo standard: in questo caso è necessario implementare il sorgente B£GES0_U, in modo da poter ridefinire la funzione da lanciare su un'azione di gestione applicata ad un oggetto\\
** Mantenere la scheda standard, ma cambiare l'insieme di campi presentati all'utente: è la strada consigliata salvo, l'oggetto debba essere gestito con una logica completamente diversa da quella prevista a standard. In questo caso è necessario implementare lo script del file SCP_A36PER avente codice uguale al tipo oggetto. Per partire si consiglia di partire copiando il sorgente dell'SCP_A36 dell'oggetto AR.Tramite le righe con TAG VAR sarà possibile indicare lo script di SCP_LAY tramite cui è possibile configurare i dati da presentare a video. Sono nativamente usabili tutti gli oav I, P, N e K attribuibili all'oggetto. In questo senso è importante notare che lo standard si riservi gli script di SCP_LAY aventi codice tipooggetto_nnn dove nnn è un codice numerico di 3, mentre per le personalizzazioni è consigliata la codifica tipoggetto_Xnn dove la X è fissa.\\
* _h_Integrare i controlli standard con proprie logiche: va sempre implementato sempre lo script SCP_A36PER come da punto precedente indicando questa volta il pgm di exit. Per costruire l'exit si consiglia di partire dal sorgente di esempio B£K89_XXYY.\\
* _h_Eseguire azioni in successione ad un'azione di aggiornamento: vale ancora la struttura standard dei flussi oggetto strutturabile attraverso le tabelle B£H/B£J.\\
* __Riattivare la versione storica in emulazione__: in questo caso è necessario intervenire tramite l'exit della /COPY £K04, avente codice fisso B£K04G_U di cui è fornito un esempio. Tramite quest'exit è necessario per l'oggetto interessato pulire la variabile £K04O_GC.\\
\\
Vedi Azioni di gestione (Utente) (MBSCP_SET-B£GES0_U)\\
Vedi (MBSCP_LAY-AR)\\
Vedi BASE Gestione Oggetto: Prototipo exit (MBSMESRC-B£K89_XXYY)\\
Vedi BASE - Funzioni su Classi Oggetto - Esempio Exit (MBSMESRC-B£K04G_U)\\
\\
!!! SVILUPPARE LA GESTIONE DI UN OGGETTO UFO\\
Per lo sviluppo della gestione di un oggetto UFO si rimanda alla documentazione di ciò che è necessario fare quando si crea un nuovo oggetto.\\
\\
[Creare un nuovo oggetto|MBDOC_OGG-OG_OG_N]\\
\\
This page has only one version
«