Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 17-Oct-2019 12:02 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 43 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! Acquisto da fornitore ExtraCEE dotato di rappresentante fiscale italiano\\
In caso di acquisto da fornitore estero (extra CEE) che emette fattura tramite un rappresentante fiscale italiano il cessionario riceverà una fattura in cui sono riportate sia la partita Iva del rappresentante fiscale italiano sia quella del rappresentato estero.\\
\\
In questo caso il cessionario è tenuto ad emettere autofattura ai sensi dell'articolo 17, comma 2, del Dpr 633/1972 ove vanno indicati i dati del soggetto ExtraCEE.\\
Ai fini dello spesometro in caso di compilazione del modello per dati analitici, l'operazione andrà indicata nel quadro SE e nel quadro FE barrando la casella Autofattura. In caso dimodalità aggregata, andrà compilato il quadro BL unitamente al quadro FA.\\
Fonte:Esperto Risponde - Sole24Ore del 01/06/2015\\
\\
!!! Acquisto da fornitore CEE dotato di rappresentante fiscale italiano\\
In caso di acquisto da fornitore CEE che emette fattura tramite un rappresentante fiscale italiano il cessionario riceverà una fattura in cui sono riportate sia la partita Iva del rappresentante fiscale italiano sia quella del rappresentato estero.\\
\\
In questo caso il cessionario è tenuto ad emettere autofattura ai sensi dell'articolo 17, comma 2, del Dpr 633/1972. L'operazione non è da riportare negli elenchi Intrastat in considerazione del fatto che non trattasi di acquisto intracomunitario bensì di acquisto interno, soggetto a reverse charge, in quanto il cedente è soggetto estero non stabilito ai fini Iva in Italia\\
Fonte:Esperto Risponde - Sole24Ore del 18/01/2016\\
\\
!!! Acquisto da fornitore francese soggetto a regime minimi\\
In caso di acquisto da soggetto passivo francese che non possiede un numero di partita IVA e in fattura espone solo il numero "Siren" in base all'articolo 293B del Codice Generale delle imposte francese, il soggetto italiano non effettua acquisto intracomunitario e quindi non dovrà sottoporre a IVA l'operazione di acquisto tramite inversione contabile. Per lo stesso motivo non andranno compilati nemmeno gli elenchi intracomuinitari relativamente all'operazione. L'acquisto andrà solo rilevato in contabilità generale come costo.\\
Fonte:Esperto Risponde - Sole24Ore del 06/07/2015\\
\\
!!! Vendita a soggetti comunitari identificati in italia\\
Nel caso di cessioni di beni, se questi sono esistenti e rimangono in Italia, l'operazione è imponibile in Italia ai sensi dell'articolo 7-bis Dpr 633/1972. Il fornitore dovrà emettere fattura con Iva nei confronti del rappresentante fiscale indicando la ragione sociale, indirizzo e partita Iva del rappresentante fiscale.\\
Nel caso, invece, di servizi resi da un prestatore nazionale nei confronti di soggetti passivi esteri seguono la regola generale del paese del committente e risultano, quindi, fuori campo IVA (ex articolo 7-ter Dpr 633/72) a prescindere dal fatto che il soggetto Ue (privo di stabile organizzazione in Italia) sia identificato direttamente in Italia ai fini IVA. Il prestatore italiano è, quindi, tenuto all'emissione di una fattura fuori campo IVA da intestare direttamente al committente, senza riferimento alla sua partita IVA italiana. Sulla fattura andrà indicata la dicitura "inversione contabile".\\
La designazione di un rappresentante fiscale, di per sè (a differenza della stabile organizzazione di soggetto estero), non ha infatti conseguenze sulla territorialità dell'operazione che deve essere sempre individuata in base alla residenza del soggetto estero e non del suo rappresentante fiscale.\\
Fonte:Esperto Risponde - Sole24Ore del 26/09/2016\\
\\
!!! Triangolazione ExtraCEE\\
Nel caso in cui un soggetto passivo italiano acquisti beni da un fornitore ExtraCEE e li rivenda a sua volta a un cliente ExtraCEE con consegna effettuata direttamente dal fornitore ExtraCEE, l'operatore italiano dovrà emettere fattura fuori campo IVA inserendo la dicitura "Operazione non soggetta" (art. 21 c.6bis Dpr 633/72) mentre la fattura d'acquisto andrà annotata semplicemente in contabilità generale senza emettere autofattura.\\
Fonte:Esperto Risponde - Sole24Ore del 30/05/2016\\
\\
!!! Cessioni a privato inglese\\
Nel caso in cui un operatore italiano venda merce a un operatore inglese che non ha obbligo di Vat in Inghilterra (poichè il suo volume d'affari è sotto la soglia prevista dalla normativa inglese), la cessione va fatturata con Iva italiana. In questo caso, infatti, il committente inglese sprovvisto di partita iva, ai fini della cessione intracomunitaria, è considerato "privato".\\
Fonte:Esperto Risponde - Sole24Ore del 23/05/2016\\
\\
!!! Acquisto da fornitore svizzero dotato di rappresentante fiscale francese\\
In caso di acquisto di merce da fornitore svizzero con immissione della merce in Italia tramite rappresentante fiscale francese verrà ricevuta una fattura del fornitore svizzero che riporterà i dati fiscali del rappresentante francese. L'acquisto si configura come un'acquisto intracomunitario; andrà, quindi, comunicato nei modelli intrastat e l'imposta verrà assolta tramite inversione contabile.\\
\\
All'interno dei dati fatture (ex spesometro) il movimento andrà comunicato nei documenti ricevuti con natura N6 compilamndo sia il campo imposta che il campo aliquota e indicando la p.iva del rappresentante fiscale francese.\\
\\
Fonte:Esperto Risponde - Sole24Ore del 23/04/2018\\
This page has only one version
«