Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 23-Aug-2019 17:30 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 93 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! Normativa\\
Il Dlgs 127/2015 all'articolo 1 comma 3 bis introduce l'obbligo di comunicazione delle operazioni transfrontaliere anche detta esterometro.\\
Si tratta di tutte le operazioni intercorse con soggetti non residenti o identificati in Italia.\\
La comunicazione è facoltativa per due tipologie di operazioni:\\
* operazioni per le quali sia stata emessa o ricevuta fattura elettronica tramite il Sistema di Interscambio\\
* operazioni per le quali sia stata emessa una bolla doganale\\
\\
!!! Modello comunicazione e periodicità di presentazione\\
Il nuovo adempimento ricalca in tutto e per tutto lo spesometro (che verrà abrogato a partire dal 01/01/2019); si tratta, quindi, di un file XML nel quale verranno indicati:\\
* dati del fornitore\\
* dati del cliente\\
* data del documento comprovante l'operazione\\
* data di registrazione (per i soli documenti ricevuti e relative note di variazione)\\
* numero del documento\\
* base imponibile\\
* aliquota IVA e imposta ovvero tipologia dell'operazione laddove l'operazione non comporti annotazione di imposta\\
\\
Ricordiamo che, qualora non sia specificata la natura transazione merci o servizi, all'interno della tabella IVA, il programma prende di default merci.\\
\\
Il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018 definsice le specifiche tecniche del modello che deve essere comunicato in modalità telematica entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello della data del documento emesso ovvero a quello della data di ricezione del documento comprovante l'operazione. Per data di ricezione si intende la data di registrazione dell'operazione ai fini della liquidazione dell'IVA.\\
\\
Per i primi due mesi di applicazione del modello (gennaio e febbraio 2019) la scadenza di presentazione è stata prorogata al 30/04/19 con decreto del MEF del 27 febbraio 2019.\\
\\
!!! Logiche SmeUP\\
\\
!! Estrazione\\
\\
In SmeUP il lancio dell'estrazione dei record da includere nella comunciazione viene effettuato dal programma C5ES193 che scrive il file C5MEST0F.\\
L'estrazione prevede la lettura del file C5TREG per i movimenti IVA (T5TIVA <> ' ') e per quelli con tipo documento 'Documento no iva' (T5TIPM='07') con data competenza IVA compresa nel range di date indicato dall'utente.\\
Vengono esclusi:\\
* Movimenti gestionali/provvisori (T5FL01>'2' o T5FL02<>'6')\\
* Movimenti con tipo protocollo ** (T5TPRO='**')\\
* Movimenti su soggetti per i quali l'estensione £57 prevede che il soggetto sia escluso dall'esterometro\\
* Movimenti su soggetti con nazione IT che non sono rappresentanti fiscali nè soggetti dogana: quindi se leggo che il soggetto ha nazione IT ma è un rappresentante fiscale di un soggetto estero (quindi ha la £42 compilata) lo includo, oppure se leggo che il fornitore è italiano ma è una dogana (leggo la BRX) lo includo\\
* Nel caso in cui l'utente decida di esludere le operazioni per le quali è stata emessa una fattura elettronica il programma effettua una lettura dell'EDSEND e verifica se per la fattura esiste un record inviato (R$LIVE='8' e R$FL02='5')\\
* Movimenti con registrazioni di bolle doganali collegate (in questo caso viene, infatti, ripresa la registrazione sulla dogana)\\
\\
Per tutte le altre necessità di esclusione (su assoggettamenti IVA / registri IVA/ tipologie di registrazione) sarà necessario operare attraverso la configurazione di liste di codici esclusi che verranno poi richiamate in fase di estrazione.\\
\\
!! Bolle doganali\\
Per quanto riguarda le bolle doganali la normativa prevede la possibilità di escludere le operazioni per le quali sia stata emessa una bolla doganale.\\
In SmeUp esistono diverse modalità di collegare la registrazione della bolla doganale con la fattura del fornitore extracee. Nel caso in cui siano stati sfruttati questi meccanismi il programma di estrazione ragionerà in questo modo:\\
* Esclude la registrazione del fornitore estracee perchè vede che collegata a questa c'è una bolla doganale\\
* Include la registrazione della bolla doganale (se l'utente ha deciso di includerla) ma forza come soggetto di questa operazione il fornitore extracee\\
\\
Nel caso in cui, invece, non siano stati sfruttati i meccanismi di collegamento tra bolla doganale e fattura extracee il programma estrarrà sia il movimento doganale che la fattura extracee. L'utente dovrà, quindi, escludere manualmente l'operazione extracee e forzare nell'operazione doganale, solo nella manutenzione dei movimenti dell'esterometro, i dati del fornitore originale. Nel caso in cui ci fossero in linea i programmi con la nuova versione della gestione delle bolle doganali è consigliato entrare nella registrazione del fornitore extracee e collegare la bolla doganale con il metodo standard.\\
\\
Per quanto riguarda le cessioni, invece, nel caso in cui il cliente decida di escludere le operazioni transitate da dogana e non abbia emesso fattura elettronica sarà necessario procedere all'esclusione tramite l'impostazione delle liste di esclusione (quindi ragionando sull'assoggettamento o sul registro IVA o sul tipo registrazione).\\
\\
!! Tipologia documento\\
\\
All'interno dell'esterometro è necessario indicare per ogni documento il 'Tipo documento'. Questi sono i valori previsti:\\
* TD01 Fattura\\
* TD04 Nota di credito\\
* TD05 Nota di debito\\
* TD07 Fattura semplificata\\
* TD08 Nota di credito semplificata\\
* TD10 Fattura per acquisto intracomunitario di beni\\
* TD11 Fattura per acquisto intracomunitario di servizi\\
* TD12 Documento riepilogativo (art6. 6 DPR 633/72)\\
\\
Il programma di estrazione propone come default il codice TD01 per le fatture da/verso soggetti extracee, TD04 per le note credito, TD10 per gli acquisti da fornitori CEE per i quali l'assoggettamento IVA utilizzato abbia impostata la natura operazione 2 (T$IVA6), TD11 per gli acquisti da fornitori CEE per i quali l'assoggettamento IVA utilizzato abbia impostata la natura operazione 1 (T$IVA6).\\
Per tutti gli altri codici è possibile intervenire sulla tabella C5D configurando i campi 'Nota Debito' e 'Tipo Documento' o operando manualmente tramite modifica dei record estratti.\\
Si sottolinea che, nel caso in cui si utilizzi un tipo registrazione identificato come 'Nota debito' per registrare un documento di acquisto da soggetti CEE le tipologie TD10/TD11 hanno priorità, quindi il documento non viene estratto come TD05. Le istruzioni su questo punto, in realtà, non sono chiare. Pertanto se l'utente preferirà comunicare queste operazioni con tipologia TD05 dovrà modifcare a mano i record nella 'Manutenzione esterometro'\\
\\
!!! Casi Particolari\\
\\
!! Autofatture su prestazioni ExtraCEE\\
Nel caso in cui il committente italiano riceva fattura relativa a una prestazione effettuata da un soggetto ExtraCEE dovrà assolvere l'imposta tramite autofatturzione (ART. 17 c.2 DPR 633/1972). In questo caso l'operazione andrà riportata nell'esterometro solamente nella sezione DTR - dati relativi alle fatture ricevute compilando:\\
* Tipo documento TD01\\
* Natura operazione N6\\
* Aliquota e imposta pari ai valori riportati in autofattura\\
* Data registrazione del documento ai fini della liquidazione dell'imposta\\
\\
Per fare in modo che i dati scendano correttamente si raccomanda di indicare nei parametri della tabella IVA, per gli assoggettamenti IVA utilizzati in questa casistica, di indicare natura N6.\\
\\
!! Acquisti CEE\\
Nel caso in cui il committente italiano riceva fattura da un soggetto CEE dovrà assolvere l'imposta tramite integrazione della fattura con la logica del reverse charge (ART. 46 DL 331/1993). In questo caso l'operazione andrà riportata nell'esterometro solamente nella sezione DTR - dati relativi alle fatture ricevute compilando:\\
* Tipo documento TD10/TD11 in funzione del fatto che si tratti di un acquisto di beni/servizi\\
* Natura operazione N6\\
* Aliquota e imposta pari ai valori integrati\\
* Data registrazione del documento ai fini della liquidazione dell'imposta\\
\\
Per fare in modo che i dati scendano correttamente si raccomanda di indicare nei parametri della tabella IVA, per gli assoggettamenti IVA utilizzati in questa casistica, di indicare natura N6. Sempre all'interno della tabella IVA sarà, inoltre, necessario compilare il campo 'Natura operazione' per indicare se si tratta di un acquisto di beni o di servizi\\
\\
\\
\\
This page has only one version
«