Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 17-Oct-2019 12:03 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 432 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
\\
!!! Pratiche Attive\\
\\
!! AA - Altra Pratica di Pagamento\\
\\
! Funzione\\
Questa pratica può essere genericamente utilizzata per sfruttare alcune funzionalità delle pratiche su forme di pagamento particolare, che escono al di fuori, da quelle normalmente previste.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate.\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
Non è previsto. Può eventualmente essere implementato attraverso le exit.\\
\\
! Altre peculiarità\\
Sono previste le lettere al beneficiario ed alla banca.\\
\\
!! AB/AE/A$ - Bonifico a Clienti, Nazionale, Sepa, Estero\\
\\
! Funzione\\
Valgono tutte le considerazioni riportate a seguire fatte per i bonifici passivi, con la sola differenza che questa è il tipo pratica che va utilizzato qualora il soggetto da pagare sia un cliente.\\
\\
!! AD - Presentazione Assegni\\
\\
! Funzione\\
Tramite questo tipo di pratica è possibile predisporre distinte per la presentazione di assegni. NOTA: questo tipo di pratica è previsto che venga eseguita a partire dalla gestione degli effetti in portafoglio. Viene infatti dato per scontato che gli assegni siano già stati registrati e che vengano quindi, attraverso questa funzione semplicemente presentati.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' possibile le contabilizzazioni previste anche per gli effetti:\\
* Presentazione in portafoglio banca (se sbf)\\
* Accredito\\
\\
! Date valuta\\
Se viene prevista la sola contabilizzazione ad una data, viene applicata solo quella data. Viceversa (prevista presentazione in portafoglio banca e/o contabilizzazione a valuta), viene determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
No è previsto un tracciato di trasmissione.\\
\\
! Altre peculiarità\\
Sono previste le lettere al cliente ed alla banca.\\
\\
!! AM - M.Av. Clienti\\
\\
! Funzione\\
Attraverso questo tipo di pratica è possibile trasmettere distinte di incassi basati sul servizio "Pagamento Mediante Avviso". Tramite esso la banca si incarica di inviare ai debitori gli avvisi di scadenza.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate.\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
Non prevista.\\
\\
!! AR/A@/A& - R.I.D. Clienti, SDD CORE, SDD B2B\\
\\
! Funzione\\
Tramite queste tipologie di distinte è possibile gestire la trasmissione di incassi da eseguire tramite il servizio RID (Rapporto interbancario diretto). Le tre tipologie dipendono dalla modalità di rid prevista:\\
* AR per trasmissione vecchi contratti rid, in formato CBI\\
* A@ per trasmissione contratti rid di tipologia CORE\\
* A& per trasmissione contratti rid di tipologia B2B\\
\\
L' SDD è uno strumento di pagamento di base per disporre incassi in euro all'interno della SEPA sulla base di un accordo preliminare (mandato) tra creditore e debitore che consente di addebitare in modo automatico il conto del debitore.\\
Con il passaggio all'addebito SEPA, le imprese avranno la responsabilità di raccogliere, e conservare, i mandati di addebito sottoscritti dalla clientela.\\
\\
Questi i prerequisiti:\\
* Richiedere alla propria banca il Nuovo identificativo della propria impresa, denominato creditor identifier\\
(sarà il codice identificativo a livello europeo che a tendere andrà a sostituire l'attuale codice SIA)\\
* Recuperare il codice IBAN dei propri clienti e la classificazione del conto di addebito (consumatore, microimpresa, consumatore), è possibile rivolgersi alla propria banca per avere, attraverso la procedura elettronica 'Inquiry deleghe RID' le relative informazioni.\\
* Sulla base della classificazione dei propri clienti, stabilire il relativo addebito diretto SEPA, Core o B2B\\
* Nel caso di deleghe RID già in essere, previa verifica con la propria banca per eventuali documenti da firmare, recuperare l'attuale numero univoco della delega RID (composto da codice SIA, tipo codice individuale, Codice individuale), accertandosi che in tale numero non siano presenti caratteri speciali.\\
* Informare la propria clientela (entro il 31 dicembre 2013) del ricorso al nuovo strumento di incasso con indicazione puntuale del addebito diretto SEPA Core o B2B prescelto (rivolgersi alla propria banca per il modello della relativa comunicazione).\\
* Inviare (ne caso di nuovi mandati), per la relativa sottoscrizione e firma, il mandato per addebito diretto SEPA al proprio cliente debitore (rivolgersi alla propria banca per il modello del mandato e la corretta compilazione dello stesso).\\
* Dopo aver installato e configurato gli aggiornamenti, verificare /integrare le anagrafiche SMEUP, in particolare:\\
** Modificare l'anagrafica azienda (AZI), richiamando la nuova estensione £50 ID Creditore, ed inserendo il creditor identifier nel campo ID Creditore\\
** Modificare le anagrafica clienti (CLI) per il clienti con modalità di pagamento RID, richiamando la nuova estensione £49 Dati SEPA SDD andando ad valorizzare i seguenti campi:\\
*** Codice mandato >> nel caso di deleghe RID già esistenti, il numero univoco della delega RID (sopra menzionato)\\
*** Data mandato >>> indicare, la data di sottoscrizione del nuovo mandato (che deve essere antecedente alla prima disposizione d'incasso).\\
*** Tipologia >>> indicare, in base alla tipologia di addebito diretto scelto, C (Core) o B (B2B)\\
*** Tipo sequenza >>> indicare la tipologia di addebito previsto (per il primo invio SEPA sembra che sia prevista l'indicazione di 'first', contattare la propria banca per la conferma).\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate e la contabilizzazione della maturazione delle stesse.\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
In base alle tipo selezionato sono previsti\\
* Per AR è previsto il tracciato CBI IR\\
* Per le altre il tracciato Xml di trasmissione SEPA\\
\\
! Altre peculiarità\\
Per questa tipologie di distinte è prevista la contabilizzazione degli eventuali relativi esiti (insoluti o richiami).\\
Nel caso delle rid sepa:\\
* E' importante notare che è necessario, inserire nella tabella EDF (EDI - Fonti) l'elemento "£C5-CBIIX" con descrizione "Esiti Effetti Attivi SDD".\\
* Se il cliente utilizza la registrazione di esito effetti manuale, dovrà impostare il flag di SDD XML\\
\\
!! AS - Cessione Factoring\\
\\
! Funzione\\
Tramite questa distinta è possibile gestire distinte di cessione di credito. Le peculiarità di tale cessione possono essere fissate tramite i parametri aggiuntivi della tabella dei rapporti bancari (C5J):\\
* Se è una cessione prosoluto/prosolvendo\\
* Se il ceduto deve essere considerato come un incasso a rischio\\
* Quanti giorni di rischio devono essere previsti in base alla tipologia di pagamento\\
* Quali tipi di pagamento sono accettati in input\\
* L'eventuale tracciato specifico di trasmissione\\
* L'eventuale condizione di esclusione di documenti già incassati parzialmente\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate, ma anche se opportuno (es. con cessioni prosolvendo) la contabilizzazione della maturazione delle stesse.\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
Può essere previsto attraverso apposite exit.\\
\\
! Altre peculiarità\\
* Sono previste le lettere al cliente ed alla banca.\\
* E' l'unica tipologia di pratica che prevede la possibilità di gestire in input più tipologie di pagamento differenti (in base a quanto previsto dai parametri del rapporto)\\
\\
!! AT - Presentazione Tratte\\
\\
! Funzione\\
Tramite questo tipo di pratica è possibile predisporre distinte per la presentazione di tratte. NOTA: questo tipo di pratica è previsto che venga eseguita a partire dalla gestione degli effetti in portafoglio. Viene infatti dato per scontato che le tratte siano già state registrate e che vengano quindi, attraverso questa funzione semplicemente presentate.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' possibile le contabilizzazioni previste anche per gli effetti:\\
* Presentazione in portafoglio banca (se sbf)\\
* Accredito\\
\\
! Date valuta\\
Viene determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
Non è previsto un tracciato di trasmissione.\\
\\
!! AZ - Presentazione altri titoli\\
\\
! Funzione\\
Valgono tutte le considerazioni espresse per le tratte, con la sola differenza che si fa riferimento ad effetti che non appartengono ad altre tipologie già previste.\\
\\
!! A2 - Presentazione Riba Salvo Buon Fine\\
\\
! Funzione\\
La più diffusa forma di presentazione di effetti, consiste nell'annotazione degli effetti, al momento della loro presentazione su un conto transitorio infruttifero che ha una funzione di pura evidenza.\\
L'ammontare degli effetti viene stornato al c/c di corrispondenza alla maturazione della valuta adeguata, in modo che il saldo evidenza esprima in ciascun istante il valore nominale in carico presso la banca.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
* Alla presentazione degli effetti ho perciò le seguenti scritture:\\
** accredito del c/evidenza con valuta adeguata degli effetti\\
** adddebito delle commisioni di incasso sul c/c con valuta in giornata\\
* Alla data operazione corrispondente alla valuta adeguata:\\
** scarico del c/evidenza per giroconto al c/c con valuta in giornata\\
** accredito sul c/c degli effetti con valuta in giornata\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
E' previsto il tracciato CBI IB.\\
\\
!! A3 - Presentazione Riba all'Incasso\\
\\
! Funzione\\
Questa tipologia di pratica prevede semplicemente l'accredito degli importi presentati solo al momento dell'effettivo incasso. NOTA: questo tipo di pratica è previsto che venga eseguita a partire dalla gestione degli effetti in portafoglio. Viene infatti dato per scontato che le tratte siano già state registrate e che vengano quindi, attraverso questa funzione semplicemente presentate.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
Dovrebbe essere predisposta la sola contabilizzazione di maturazione.\\
\\
! Date valuta\\
Viene determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
E' previsto il tracciato CBI IB.\\
\\
!! A5 - Anticipo su effetti\\
\\
Si possono avere due forme a seconda che al conto anticipi venga collegato il c/sbf o il c/c.\\
\\
! Contabilizzazioni con conto collegato = c/c\\
* Alla presentazione verranno eseguite le seguenti scritture:\\
** clienti o c/portafoglio - avere\\
** il c/c in accredito - dare con data valuta = data presentazione\\
** il c/anticipo su effetti - dare con data valuta = data valuta maturazione\\
** il c/anticipo su effetti - avere con data valuta = data presentazione\\
\\
! Contabilizzazioni con conto collegato = c/sbf\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate e la contabilizzazione della maturazione delle stesse. NOTA BENE:\\
* alla presentazione verranno movimentati 4 conti:\\
** clienti o c/portafoglio (avere)\\
** il c/sbf (dare)\\
** il c/c in accredito (dare)\\
** il c/anticipo su effetti in contropartita (avere)\\
* alla maturazione:\\
** il c/anticipo (dare)\\
** il c/sbf (avere)\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
E' previsto il tracciato CBI IB.\\
\\
! Altre peculiarità\\
* Il rapporto bancario di riferimento deve essere di tipo AFT e deve presentare come rapporto collegato il conto di SBF,\\
\\
!! A£ Presentazione Anticipi su Fatture Attive\\
\\
! Funzione\\
L'anticipo fatture è una modalità di finanziamento con tale strumento si entra in possesso di una parte della somma fatturata a un nostro cliente, con un anticipo bancario.\\
\\
Su questa forma di pratica possono essere utilizzati due differenti tipologie di rapporto:\\
* ANT - ogni presentazione avrà i suoi dati di finanziamento peculiari\\
* CCA - tutti i movimenti confluiranno in cui conto dedicato, di cui potrà poi essere calcolato lo scalare interessi.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
La contabilizzazione di questa pratica non comporta la chiusura dei crediti dei clienti compresi nella pratica, ma solo il caricamento del c/c e del debito verso la banca\\
\\
! Date valuta\\
Viene determianta a partire dalla data di contabilizzazione della presentazione.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
* Per gli anticipi su fatture italia o san marino è previsto dal cbi uno specifico tracciato, di trasmissione. Per utilizzarlo va codificato l'elemento A£ della tabella CN*T5 e vanno prese in considerazione alcune avvertenze, relative alcune assunzioni che vengono fatte nel tracciato.\\
Di seguito l'elenco dei campi del tracciato con le relative descrizioni ed assunzioni:\\
* FincgAgrmt: Forma di garanzia accessoria alla richiesta di anticipo. Può assumere i valori:\\
** CECR - cessione del credito\\
** MAND - mandato irrevocabile incasso (valore assunto)\\
* Come conto di accredito viene assunto o quello indicato in C5F o quello del rapporto collegato indicato nella C5J se è un CCO\\
* AgrmtClauses - Desc: Descrizione clausole contrattuali. E' valore multiplo che può assumere uno dei seguenti valori (solo MINV è obbligatorio e solo questo viene trasmesso):\\
** MINV - veridicità delle fatture ed esistenza del credito; assenza di compensazioni; assenza di vincoli; impegno del Cliente a non riutilizzare nei confronti di altri istituti le fatture oggetto di richiesta di anticipo per altre operazioni analoghe:\\
** CONT - rimando al contratto stipulato a monte per la concessione del relativo affidamento\\
** AGRT - rimando a percentuale di anticipo massima concordata\\
** POFA - richiamo obbligo di canalizzazione del credito sulla Banca affidante\\
** PSOV - la cessione del credito è "pro solvendo"\\
** RFND - richiamo obbligo del cliente cedente di rimborsare comunque l'anticipazione in caso di pagamento delle fatture\\
** DISC - presa d'atto da parte del cliente che la banca ha la facoltà di non accettare una o più presentazioni\\
* InstlmtInf - Informazioni rate fattura: Opzionalmente è previsto di potersi far approvare ogni singola rata di ogni fattura, per ora viene assunto che il finanziamento riguardi l'intero documento\\
* ReqdAmt - Finanziamento richiesto: Opzionamento sarebbe previsto che se l'importo finanziato fosse diverso rispetto a quello pre-concordato con la banca (che nell?xml non viene trasmesso), si potrebbe indicare l'importo richiesto come finanziamento per ogni rata. Non viene prevista questa opzione.\\
* InvcPmtInf/PmtMtd - Modalità di pagamento indicata in fattura. Può assumere i seguenti valori ** CHK - Cheque\\
** DD - DirectDebit\\
** TRA - TransferAdvice\\
** TRF - CreditTransfer\\
* PmtAcct - Conto di accredito indicato in fattura. E' obbligatorio, viene assunto che sia lo stesso indicato, su cui si richiede l'anticipazione.\\
\\
!! Effetti allo sconto\\
Gli effetti allo sconto sono effetti attivi (cambiali, riba, ecc.) che un'impresa possiede e decide di cedere alla banca attraverso l'operazione di sconto bancario. Con questa operazione l'impresa cede il credito e la banca mette immediatamente a sua disposizione l'importo dell'effetto al netto dell'interesse di sconto.\\
\\
La presentazione di effetti allo sconto può essere effettuata con diversi tipologie di distinta (Presentazione tratte, presentazione Riba, ecc), basta che venga utilizzato un rapporto bancario codificato con tipo "SCO".\\
Per comprendere meglio i comportamenti specifici di questa tipologia di distinta vediamo un esempio.\\
\\
Ipotizzando una presentazione di 100 in cui la banca addebita interessi per 25 e spese per 5, alla presentazione degli effetti allo sconto verrà eseguita la seguente scrittura:\\
||c/portafoglio effetti aziendale||||100||
|c/rapporto di sconto |100 | | (data operazione = data scadenza)\\
|c/rapporto di sconto | | 100| (data operazione = data accredito)\\
|c/c | 70 | |\\
|interessi | 25 | | (data competenza = scadenza)\\
|spese | 5 | |\\
|c/ordine dare |100 | |\\
|c/ordine avere | | 100|\\
\\
In particolare, il conto portafoglio aziendale è quello definito all'interno della tabella C5G per la specifica tipologia di pagamento (è il conto su cui viene rilevata la chiusura del cliente); il conto del rapporto di sconto è quello impostato all'interno dell'elemento della C5J su cui viene effettuata la distinta\\
\\
Contabilizzando la maturazione, non viene fatto altro che creare gli storni dei conti d?ordine a data maturazione.\\
\\
Queste le considerazioni aggiuntive:\\
- Il tasso come da indicazioni, viene ricercato sulle condizioni per rapporto (£RB) nel primo tasso passivo. E' cmq possibile poi modificarlo in fase di contabilizzazione ed a quel punto viene memorizzato a livello di distinta (classe parametri PAD dove già vengono memorizzati altri parametri della pratica)\\
- Per le spese invece: vengono cmq calcolate a posteriori direttamente dentro la registrazione, secondo le logiche della tesoreria. Se si vogliono cambiare è possibile farlo nella registrazione stessa (purchè sulla C5U sia stata prevista la contabilizzazione interattiva).\\
\\
!!! Pratiche Passive\\
\\
!! PA - Altra Pratica di Pagamento\\
Valgono tutte le considerazioni fatte per le corrispondenti pratiche attive.\\
\\
!! PB/PE/P$ - Bonifico a Fornitori, Nazionale, Sepa, Estero\\
\\
! Funzione\\
E' la forma più comune di pagamento. L'azienda trasmette alla banca i pagamenti da eseguire, specificando i dati relativi ad ogni singolo pagamento, che si possono così riassumere:\\
* Beneficiario;\\
* Coordinate bancarie del beneficiario;\\
* Importo da pagare al beneficiario.\\
* Data valuta (opzionale, se non è passata è determinata dalla banca);\\
\\
Per riepilogo vengono qui descritte le caratteristiche delle varie tipologie:\\
* Bonifico Sepa: può essere utilizzato per la trasmissione di bonifici in euro, verso banche appartenenti all'area SEPA e a favore di beneficiari che si appoggiano a banche sepa. In fase di creazione della pratica è possibile indicare che si tratta di 'Bonifico Urgente' e, quindi, applicare il tracciato specifico.\\
* Bonifico Italia: può essere utilizzato per la trasmissione di bonifici verso banche italiane a favore di beneficiari che si appoggiano a banche italiane.\\
* Bonifico Estero: può essere utilizzato per la trasmissione di bonifici verso banche italiane a favore di beneficiari che si appoggiano a banche estere (Sepa o meno).\\
\\
Ad ognuna di queste tipologie corrisponde un tipo pratica specifico che dovrà essere selezionato in base all'intenzione:\\
* PADPE/PADAE : bonifico sepa passivo/attivo\\
* PADPB/PADAB : bonifico italia passivo/attivo\\
* PADP$/PADA$ : bonifico estero passivo/attivo\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate.\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla prima fra le seguenti date indicate:\\
* Data valuta\\
* Data operazione\\
\\
! Tracciati di Trasmissione\\
* Per i bonifici sepa è previsto il tracciato Xml di trasmissione SEPA\\
* Per i bonifici italia è previsto il tracciato CBI PC\\
* Per i bonifici estero è previsto il tracciato CBI PE\\
\\
! Altre peculiarità\\
* Oltre una stampa per la banca è prevista una stampa da indirizzare ai beneficiari\\
\\
!! PD - Assegno\\
\\
! Funzione\\
Esiste per parallelismo alle pratiche attive, ma non è significativa per le pratiche passive.\\
\\
!! PZ - Presentaz.Altri titoli\\
\\
! Funzione\\
Esiste per parallelismo alle pratiche attive, ma non è significativa per le pratiche passive.\\
\\
!! P3 - Ritiro Riba Passive\\
\\
! Funzione\\
Permette di gestire la trasmissione delle riba passive da saldare, estratte nei confronti dell'azienda dai propri fornitori.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate.\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza. NOTA BENE: se non viene indicato nelle condizioni il calcolo automatico della data valuta e sulla pratica è stata fissata una data valuta unica, verrà applicata quella.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
Questo tipo di distinta può essere trasmessa attraverso il tracciato CBI "IM".\\
Condizione particolare per poter effettuare tale trasmissione è l'indicazione del numero di avviso cui la riba si riferisce.\\
Tale numero può essere indicato manualmente, oppure, cosa molto più opportuna, reperito attraverso l'apposita gestione degli avvisi di pagamento, che permette di costruire tali distinte, in modo automatico o semiautomatico a partire dalla ricezione del tracciato CBI "AV" reperibile dal remote banking degli avvisi.\\
Di seguito ne viene riportata per grandi linee il flusso di gestione.\\
\\
1. Ricezione dalla banca della comunicazione delle Riba emesse nei verso l'azienda. I dati salienti di questo flusso sono i seguenti:\\
* n° di avviso (univoco per la banca);\\
* ragione sociale del creditore;\\
* codice fiscale o Partita IVA del creditore (opzionale);\\
* importo del debito;\\
* scadenza del debito;\\
* riferimenti del debito (descrizione che solitamente contiene riferimenti del/dei documenti che hanno generato il debito).\\
* Questa viene attuata in SMEUP tramite il modulo di ricezione EDI, secondo gli standard CBI.\\
\\
2. Associazione dei crediti indicati con le rate presenti nel database contabile.\\
In sostanza si tratta di attribuire il n° dell'avviso ai debiti che risultano in contabilità. E' inoltre da tenere conto che è anche possibile annullare l'avviso, nel caso per un qualsivoglia motivo questo non debba essere pagato. Questa viene effettuata in SMEUP tramite due funzioni:\\
* Associazione automatica: è una funzione batch che attribuisce in modo automatico il n° avviso alle rate aperte presenti in contabilità, quando esiste la perfetta corrispondenza dei seguenti dati:\\
** Scadenza;\\
** Importo;\\
** Partita IVA/Cod. Fiscale del fornitore.\\
** Inoltre oltre all'attribuzione dell'avviso viene automaticamente preparata una pratica intestata per scadenza/rapporto di c/c della banca che ha trasmesso il flusso. In merito a quest'ultimo punto è da considerare che la banca indicata sull'avviso può essere un qualsiasi ABICAB facente parte del circuito bancario della banca.\\
* Associazione manuale: il risultato finale è lo stesso dell'associazione manuale, con la differenza che l'accoppiamento fra rate ed avviso viene fatto manualmente.\\
\\
3. Trasmissione del flusso di ritiro Riba.\\
* Una volta completata la fase precedente è possibile trasmettere alla banca le riba che vengono da ritirare ed accettate, è fondamentale in questo senso che il n° avviso, la scadenza e l'importo corrispondano esattamente a quelli comunicati dalla banca.\\
\\
! Altre peculiarità\\
Come si può evincere da quanto descritto al capitolo precedente, questa tipologie di pratica, a differenza delle altre nasce a partire dalla gestione degli avvisi di pagamento invece che direttamente dalla gestione pratiche.\\
\\
!! P£ - Anticipi su Fatture Passive\\
\\
! Funzione\\
Attraverso questo tipo di pratica è possibile gestire i finanziamenti per pagamento fornitori, cioè quella forma di finanziamento che viene ottenuta a partire dalle forniture di merci o servizi commissionate ai propri fornitori.\\
\\
! Contabilizzazioni\\
E' prevista la semplice contabilizzazione delle scadenze aperte che vengono presentate.\\
\\
! Date valuta\\
E' determinata applicando gli eventuali gg valuta previsti nelle condizioni per operazione alla data scadenza. NOTA BENE: se non viene indicato nelle condizioni il calcolo automatico della data valuta e sulla pratica è stata fissata una data valuta unica, verrà applicata quella.\\
\\
! Tracciato di Trasmissione\\
Non previsto.\\
\\
! Altre peculiarità\\
* Compatibili con questo tipo di pratica sono i rapporti di tipo ANP.\\
* Verrà alla conferma della distinta richiesto l'inserimento dei dati anagrafici del finanziamento.\\
* Sono previste le lettere al beneficiario ed alla banca.\\
\\
--------------------------------------------------\\
!! Presentaz.Anticipi su Effetti - A5\\
\\
\\
!! Presentaz.Anticipi su Fatture Attive - A£\\
\\
Prerequisiti: Attivazione delle Tesoreria.\\
\\
Impostazione:\\
* Inserire elemento della tabella C5J che definisce il rapporto con la banca. Questo codice deve presentare le seguenti caratteristiche:\\
* conto Contabile: il conto contabile collegato deve essere gestito a documenti;\\
* tipo rapporto: ANT;\\
* rapporto Collegato: deve essere indicato il c/c di corrispondenza su cui vengono accreditati gli anticipi.\\
Vedi Rapporto bancario Azienda S.p. (ST-C5J01)\\
\\
Nell'elemento della C5U PADA£ indicare tramite i campi "Valore" e "Tipo Valore" il range di controllo che si vuole applicare sull'importo finanziato rispetto a quello calcolato automaticamente tramite la percentuale.\\
Vedi Presentaz.Anticipi su Fatture (TAC5U01-PADA£)\\
\\
Particolarità:\\
* La contabilizzazione di questa pratica non comporta la chiusura dei crediti dei clienti compresi nella pratica, ma solo il caricamento del c/c e del debito verso la banca\\
\\
Trasmissione:\\
* Per gli anticipi su fatture italia o san marino è previsto dal cbi uno specifico tracciato, di trasmissione. Per utilizzarlo va codificato l'elemento A£ della tabella CN*T5 e vanno prese in considerazione alcune avvertenze, relative alcune assunzioni che vengono fatte nel tracciato.\\
Di seguito l'elenco dei campi del tracciato con le relative descrizioni ed assunzioni:\\
* FincgAgrmt: Forma di garanzia accessoria alla richiesta di anticipo. Può assumere i valori:\\
** CECR - cessione del credito\\
** MAND - mandato irrevocabile incasso (valore assunto)\\
* Come conto di accredito viene assunto o quello indicato in C5F o quello del rapporto collegato indicato nella C5J se è un CCO\\
* AgrmtClauses - Desc: Descrizione clausole contrattuali. E' valore multiplo che può assumere uno dei seguenti valori (solo MINV è obbligatorio e solo questo viene trasmesso):\\
** MINV - veridicità delle fatture ed esistenza del credito; assenza di compensazioni; assenza di vincoli; impegno del Cliente a non riutilizzare nei confronti di altri istituti le fatture oggetto di richiesta di anticipo per altre operazioni analoghe:\\
** CONT - rimando al contratto stipulato a monte per la concessione del relativo affidamento\\
** AGRT - rimando a percentuale di anticipo massima concordata\\
** POFA - richiamo obbligo di canalizzazione del credito sulla Banca affidante\\
** PSOV - la cessione del credito è "pro solvendo"\\
** RFND - richiamo obbligo del cliente cedente di rimborsare comunque l'anticipazione in caso di pagamento delle fatture\\
** DISC - presa d'atto da parte del cliente che la banca ha la facoltà di non accettare una o più presentazioni\\
* InstlmtInf - Informazioni rate fattura: Opzionalmente è previsto di potersi far approvare ogni singola rata di ogni fattura, per ora viene assunto che il finanziamento riguardi l'intero documento\\
* ReqdAmt - Finanziamento richiesto: Opzionamento sarebbe previsto che se l'importo finanziato fosse diverso rispetto a quello pre-concordato con la banca (che nell?xml non viene trasmesso), si potrebbe indicare l'importo richiesto come finanziamento per ogni rata. Non viene prevista questa opzione.\\
* InvcPmtInf/PmtMtd - Modalità di pagamento indicata in fattura. Può assumere i seguenti valori ** CHK - Cheque\\
** DD - DirectDebit\\
** TRA - TransferAdvice\\
** TRF - CreditTransfer\\
* PmtAcct - Conto di accredito indicato in fattura. E' obbligatorio, viene assunto che sia lo stesso indicato, su cui si richiede l'anticipazione.\\
\\
\\
This page has only one version
«