Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 30-Sep-2019 14:05 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 186 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! REGISTRAZIONI DI CHIUSURA/APERTURA ESERCIZIO\\
\\
!! FUNZIONI\\
Le operazioni di apertura/chiusura vengono generate automaticamente tramite una funzione richiamabile dalla navigazione per oggetto Esercizio. Tale funzione puo' essere utilizzata con funzione 'T' e con 3 diversi metodi:\\
* 'A': aggiornamento delle operazioni di chiusura di un determinato esercizio e delle operazioni di apertura dell'esercizio successivo. Nel caso di preesistenza di operazioni della medesima natura, queste non verranno cancellate ma semplicemente rettificate o integrate con nuove registrazioni e solo se ci sono conti che sono stati chiusi o aperti con saldi che si discostano da quelli reali. Se, al contrario, non ci sono operazioni preesistenti, verranno scritte solo le operazioni complete;\\
* 'D': cancellazione delle operazioni di chiusura di un determinato esercizio e delle operazioni di apertura dell'esercizio successivo (tale operazione non riesce però a cancellare l'operazione di giroconto dell'utile/perdita, che dovrà essere cancellata a mano);\\
* 'W': scrittura delle operazioni di apertura/chiusura. Questo metodo è una combinazione dei due precedenti: viene infatti eseguita la cancellazioni delle operazioni preesistenti e di seguito la scrittura ex-novo completa delle aperture/chiusure.\\
\\
%%quote
Richiamo del programma
CALL C5N000G PARM('OF' 'T A' 'TAPER01')
/%
----
\\
!! PREREQUISITI\\
__Operazioni Automatiche__\\
Nella tabella 'C5U' devono essere codificati i seguenti elementi:\\
Vedi Apertura patrimoniale (TAC5U01-APEPA)\\
Vedi Chiusura economico (TAC5U01-CHIEC)\\
Vedi Chiusura patrimoniale (TAC5U01-CHIPA)\\
Vedi Pass.risultato: utile (TAC5U01-PARUT)\\
Vedi Pass.risultato: perdita (TAC5U01-PARPE)\\
Vedi Pass.risultato: utile (TAC5U01-PARUP)\\
Vedi Pass.risultato: perdita (TAC5U01-PARPP)\\
\\
N.B.: per i tipi registrazione utilizzati nelle prime tre operazioni automatiche è necessario inserire degli appositi gruppi flag, sia per le testate che per le righe, che impostino il flag che caratterizza le operazioni di apertura/chiusura (FL13 le testate e FL18 le righe, con valore 'A'/'C').\\
\\
__Periodi__\\
Nella tabella 'PER' devono essere presenti l'esercizio in chiusura (in stato 'A' o 'S') e l'esercizio di riapertura (in stato 'A').\\
Vedi PERIODO Azienda S.p.A. (ST-PER01)\\
\\
!! CHIUSURE IN VALUTA\\
Il programma chiude e riapre considerando anche le valute solo i conti che hanno indicato nella\\
tabella C5B o il campo "Valuta se in Valuta" o il campo "Rilevanza Valuta".\\
Nel secondo caso il conto verrà chiuo e riaperto con un differente saldo per ogni valuta che risulta aperta sul conto.\\
Per il controvalore viene semplicemente applicato il criterio per il quale viene sommato l'importo in euro ed in valuta. Il rapporto fra i due importi fornisce il cambio.\\
E' da considerare che comunque i conti interessati dovrebbero essere gli stessi per i quali si è eseguito in precedenza l'adeguamento cambi, per cui di fatto il valore in euro dovrebbe già essere adeguato al cambio previsto per fine anno.\\
\\
!! NOTE GENERALI\\
Il programma chiede inizialmente l'esercizio da chiudere e le date di chiusura e di riapertura (devono avere almeno un giorno di differenza).\\
Se l'esercizio è in stato 'A' (aperto), è possibile ad esempio impostare data chiusura 31/12/xxxx e data apertura 01/01/xxxx+1.\\
Se l'esercizio è in stato 'S' (sovrapposizione, cioè giornale di contabilità stampato in definitivo al 31/12/xxxx), non sarà possibile impostare data chiusura 31/12/xxxx, ma si dovrà utilizzare una data dell'esercizio successivo, solitamente la data di approvazione del bilancio, e la data di apertura al giorno dopo.\\
\\
L'esercizio di cui si chiede la chiusura deve essere il più vecchio tra quelli non ancora chiusi (flag stato esercizio = 'A' o 'S').\\
\\
Se l'esercizio che si vuole chiudere risulta già chiuso, deve essere riaperto manualmente:\\
* deve essere tolto il flag 'C' dallo stato esercizio nella tabella 'PER';\\
* devono essere cancellate a mano le operazioni di chiusura e riapertura effettuate in precedenza.\\
\\
Il programma segnala se l'esercizio è riapribile (effettuando le operazioni manuali di cui sopra), verificando se le registrazioni di chiusura/apertura sono già state stampate sul libro giornale.\\
In caso lo fossero, viene segnalato a video che l'esercizio non è più riapribile.\\
\\
!! ESECUZIONE\\
Viene letta la tabella C5B, partendo dai conti economici (stabilendo così l'utile o la perdita d'esercizio), poi i conti d'ordine, infine quelli patrimoniali. I conti d'ordine non devono avere sbilancio tra Dare e Avere. I conti patrimoniali ed economici devono avere tra loro uno sbilancio di importo uguale ma di segno contrario. Questo sbilancio viene chiuso dalla registrazione di rilevazione del risultato di esercizio. Se viene eseguita in interattivo (funzione T metodo A) viene inizialmente prodotta una lista a video contenente il dettaglio delle operazioni che saranno eseguite nel caso venga confermata.\\
Viene prodotta in ogni caso una stampa dettagliata delle operazioni per documentazione.\\
\\
!! PARTICOLARITA'\\
Nelle impostazioni della funzione (F17) c'è la possibilità di effettuare alcune scelte che modificano lievemente il comportamento del programma, senza alterarne ovviamente il concetto di base.\\
* Dettaglio soggetti: se impostato a '1' (Si), consente di veder sviluppati in dettaglio per codice ente i conti clienti e fornitori, per loro natura riepilogativi;\\
* Max sbilancio tollerato: importo limite entro il quale arrotondare un eventuale sbilancio;\\
* Scrivi sempre c/partita: se impostato a '1' (Si), il programma effettuerà un giroconto di chiusura per ogni conto economico, patrimoniale e d'ordine, ed un giroconto di apertura per ogni conto patrimoniale e d'ordine.\\
\\
!!! ADEGUAMENTO CREDITI/DEBITI IN VALUTA AL CAMBIO DI FINE ESERCIZIO\\
!! FUNZIONI\\
Tramite la funzione riportata a seguire è possibile applicare l'adeguamento delle partite aperte in valuta al cambio di fine anno. Se ne riporta a seguire la documentazione operativa.\\
NOTA BENE: è importante notare che le scelte applicate a tale rilevazione influenzano poi le operazioni in corso d'esercizio, quando queste si riferiscono a partite registrate in anni precedenti.\\
\\
%%quote
__Richiamo del programma__
CALL C5N000G PARM('OF' 'S D' 'LICN!')
/%
----
\\
[|MBDOC_OGG-P_C5NORR4]\\
\\
!!! REGISTRAZIONE AUTOMATICA OSCILLAZIONI CAMBIO CONTI CONTABILI\\
!! FUNZIONI\\
E' possibile eseguire in modo automatico la registrazione di oscillazioni cambio di fine esercizio.\\
%%quote
__Richiamo del programma__
CALL C5N000G PARM('OF' 'M K' 'LITAC5B&&')
/%
----
\\
!! IMPOSTAZIONI\\
Nel caso in cui i conti siano gestiti a partite è possibile eseguire una registrazione per partita agendo sul campo 'Tipo Calcolo' all'interno delle impostazioni. Se invece si vuole realizzare una registrazione unica su un conto gestito a partite è necessario utilizzare un tipo registrazi-ne che abbia impostato il flag 13 delle testate e il flag 18 delle righe a G: in questo modo il sistema non effettuerà il controllo della presenza dei campi 'Numero e Data Documento' anche se i conti sono configurati come gestiti a partita (tabella C5B).\\
\\
!!! REGISTRAZIONE RATEI/RISCONTI\\
\\
!! GENERAZIONE\\
E' possibile creare automaticamente le registrazioni relative ai ratei/risconti di fine esercizio a partire dall'analisi degli stanziamenti: i ratei vengono determinati reperendo gli stanziamenti che presentano a fine anno un importo stanziato > dell'utilizzato (cioè l'importo di competenza è > dell'importo registrato), mentre i risconti vengono individuati negli stanziamenti che hanno l'importo stanziato < dell'utilizzato (cioè l'importo registrato è > dell'importo di competenza.\\
\\
La procedura è simile sia per risconti che ratei ad eccezione di due rispettive particolarità:\\
* risconti: la contabilizzazione porta automaticamente anche al successivo storno delle registrazioni create con data successiva alla contabilizzazione delle prime;\\
* ratei: è previsto di poter definire i tipi registrazione da utilizzare per la contabilizzazione come registrazioni di stanziamento. Questo facilita poi lo storno dei ratei al momento della registrazione contabile nell'esercizio successivo (in quanto essendo già il conto previsto di stanziamento, permette allo stesso tempo di evidenziare la presenza dei ratei nonchè la possibilità di poterne attuare in modo semplice lo storno).\\
\\
%%quote
__Richiamo del programma per i Ratei__
CALL C5N000G PARM('OF' 'Z R' 'AZ')
/%
----
%%quote
__Richiamo del programma per i Risconti__
CALL C5N000G PARM('OF' 'Z S' 'AZ')
/%
----
\\
!! PREREQUISITI\\
Utilizzo degli stanziamenti e corretta compilazione dei relativi elementi della C5U (RITAT/PA e RATAT/PA). E' da tenere presente che i tipi registrazione (anche quando si tratta di stanziamenti) devono presentare obbligatoriamente nei gruppi flag un tipo di registrazione che abbia il il flag di pertinenza con valore fiscale (=1).\\
\\
[Contabilità Gestionale|MBDOC-C5E020]\\
Vedi Tipo Registrazione Contabile (ST-C5D)\\
Vedi GRUPPI FLAG (ST-B£Y)\\
%%quote
__Set'n'play righe automatiche__
CALL C5N000G PARM('OF' 'W A' 'AZ')
/%
----
\\
!!! REGISTRAZIONE FATTURE DA RICEVERE/EMETTERE\\
!! GENERAZIONE\\
E' possibile creare automaticamente le registrazioni relative alle fatture da ricevere/emettere in funzione di quanto risulta in attesa dal controllo fatture a fine esercizio. Tramite questo meccanismo è inoltre possibile fissare il conto di fatture da ricevere/emettere sulla fonte in attesa in modo che venga automaticamente utilizzato tale conto al momento della contabilizzazione della fonte.\\
\\
%%quote
__Richiamo del programma per le Fatture da Ricevere__
CALL C5N000G PARM('OF' 'Y L' 'LICNFOR')
/%
----
%%quote
__Richiamo del programma per le Fatture da Emettere__
CALL C5N000G PARM('OF' 'Y L' 'LICNCLI')
/%
----
\\
!! PREREQUISITI\\
Attivazione del controllo fatture.\\
\\
[Controllo Documenti/Fatture|MBDOC-C5C040]\\
\\
!!! ALLEGATI CLIENTI/FORNITORI\\
\\
%%quote
__Richiamo del programma allegato clienti__
CALL C5N000G PARM('OF' 'L A' 'LICNCLI')
/%
----
\\
%%quote
__Richiamo del programma allegato fornitori__
CALL C5N000G PARM('OF' 'L A' 'LICNFOR')
/%
----
\\
!!! EFFETTI IN PORTAFOGLIO\\
Gli effetti in portafoglio alla data possono essere determinati tramite l'interrogazione riportata di seguito.\\
\\
%%quote
__Richiamo del programma per stampa effetti in portafoglio__
CALL C5N000G PARM('OF' 'I E' 'V2C5TSC')
/%
----
!! \\
Per quadrare tale interrogazione con i saldi dei conti contabili è necessario tenere conto di questi aspetti:\\
* gli effetti concludono la loro vita secondo la logica del rischio: per cui un effetto esce dal portafoglio quando passano i giorni cautelativi previsti per l'eventuale comunicazione di insoluto da parte della banca (tab.C51). Dalla succitata interrogazione è possibile forzare una certa data di rischio, in modo che venga applicata forzatamente tale data rispetto alle logiche predisposte per il controllo del credito;\\
* i conti effetti invece concludono la loro vita in funzione della data scadenza di ogni effetto incrementata dei giorni valuta banca.\\
\\
Essendo le logiche differenti, e sopratutto nel secondo caso differenti anche in funzione della singola banca, per ottenere la quadratura ci possono essere due situazioni:\\
* i giorni applicati sono simili per tutte le banche, per cui nell'interrogazione si può imposta-re come data rischio la data situazione meno i giorni valuta applicati da tutte le banche;\\
* se invece vi sono differenze, si può quadrare una sola banca alla volta, impostando nella data rischio di volta in volta i giorni valuta previsti dalla singola banca.\\
This page has only one version
«