Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 16-Oct-2019 19:51 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 155 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! OBIETTIVI\\
Il tema delle rilevazioni di produzione deve essere affrontato in maniera esaustiva tenendo in considerazione l'eterogeneità dell'origine della rilevazione e di una centralizzazione della gestione. Per fare questo abbiamo ritenuto opportuno sviluppare un insieme di strumenti per facilitare l'acquisizione e il controllo delle informazioni finalizzate a generare le attività di produzione.\\
\\
!!! ORIGINE DELLE RILEVAZIONI\\
Tipicamente abbiamo a che fare con raccolte dati che provengono da fonti diverse:\\
* da strumentazioni elettroniche interattive o differite a bordo macchina\\
* da strumentazioni elettroniche in reparto interattive o differite (terminali, radiofrequenza, ...)\\
* da basi dati non native\\
\\
Lo strumento sviluppato permetterà agevolmente di trattare le informazioni raccolte dal campo, di controllarne l'integrità e infine di applicare le funzionalità previste.\\
\\
!!! INTEGRITA' DELLE RILEVAZIONI\\
La raccolta dati avviene con diverse modalità, ma deve rispettare un contenuto di informazione minimo per poter diventare un evento valido. Per questo scopo è stata sviluppata la "£G95", una copy, che si occupa di verificare l'integrità dell'informazione, di scrivere l'evento ed eventualmente di applicarlo (modalità applicazione immediata da tabella P5k). Di seguito lo schema delle informazioni obbligatorie (O) facoltative (F) Ignorate (I)\\
\\
Causale evento|Tipo|Oggetti|Quantità buona|Quantità scarto|\\
Attrezzaggio|0|O|I|I\\
Lavorazione|1|O|F|F\\
Fermo|3|O|F|F\\
Sospensione|4|O|I|I\\
Versamento|2|O|O|F\\
Entrata|5|O|I|I\\
Uscita|6|O|I|I\\
Assegnazione|7|O|I|I\\
Disassegnazione singola|8|O|I|I\\
Disassegnazione totale|9|O|I|I\\
\\
\\
!!! CONTROLLO DELLE RILEVAZIONI\\
Un pannello di controllo dei dati di campo raccolti permetterà di gestirne le eventuali non integrità. E' prevista una gestione controllata dei dati integri per un'applicazione manuale degli stessi.\\
\\
!!! CAUSALI DI RILEVAZIONI\\
Ogni evento di rilevazione deve essere catalogato nella tabella P5K\\
!!! P5K - Causali rilevazione\\
!! OBIETTIVO\\
Definisce le caratteristiche relative alla causale di eventi di rilevazione.\\
Contesualmente alla scrittura di un elemento di questa tabella, viene scritto in\\
automatico un elemento con lo stesso nome e descrizione, della tabella di causali evento\\
(settore P5E sottosettore £R).\\
!! CONTENUTO DEI CAMPI\\
Indica il codice della causale dell'evento di rilevazione.\\
Descrizione\\
\\
È un valore V2/P5RTC: definisce la natura della causale.\\
\\
Definisce il comportamento in casi di presenza di anomalie durante la dichiarazione dell'evento di\\
rilevazione.\\
__Si__, consigliata quando è eseguita dall'operatore in tempo reale\\
__No__, obbligatoria quando è eseguita dalla rilevazione di campo\\
\\
Definisce la modalità con la quale gli eventi compatibili vengono chiusi generando una attività di\\
produzione.\\
__Si__, quando si vuole generare immediatamente le attività di produzione.\\
__No__, quando si vuole delegare il controllo degli eventi di rilevazione ad un responsabile.\\
__Batch__, quando si vuole generare immediatamente le attività di produzione, sbloccando il\\
richiedente. (solo in fase di Inserimento)\\
\\
Codice dell'attività da utilizzare nelle attività di produzione\\
\\
Codice della sotto attività da utilizzare nelle attività di produzione\\
\\
Permette la modifica dell'attività di produzione\\
__Si__, se l'evento di rilevazione viene modificato, ed è associata ad una attività di produzione\\
quest'ultima verrà cancellata e rieseguita.\\
__No__, se l'evento di rilevazione viene modificato, ed è associata ad una attività di produzione\\
quest'ultima non verrà modificata.\\
\\
E' il suffisso della exit B£G950_x, in cui è possibile impostae comportamenti specifici.\\
Riferirsi al prototipo B£G950_X, per la documentazione dei richiami.\\
Va tenuto presente che in questo campo si imposta una exit "possibile".\\
Essa verrà eseguita solo se, nell'elemento della P56 corrispndente al plant che si sta trattando,\\
è impostato il flag di esecuzione della exit.\\
\\
Il responsabile può avere un solo evento di rilevazione attivo.\\
Se attivata la rilevazione delle presenze a seguito dell'interruzione delle attività per\\
dichiarazione di uscita, alla sucessivca dichiarazione di entrata non verifica se l'attività\\
è già stata aperta da un'altro utente. Attiva solo su una causale di tipo entrata.\\
\\
Lo sfondo potrà essere personalizzato tenedno però conto del codice dei colori stanadrd per la\\
sicurezza e la segnaletica (NON si dovrebbe utilizzare un colore come il verde per indicare\\
una situazione di pericolo o potenziale tale)\\
Il valore sarà espresso nelle sue componenti RGB. Es : 255,140,200\\
\\
\\
!!! IMPOSTAZIONI PER PLANT\\
Ogni plant di rilevazione può possedere caratteristiche proprietarie di impostazioni che possono essere definite nella tabella P56\\
!!! P56 - Rilevazioni\\
!! OBIETTIVO\\
Definisce le impostazioni degli eventi di rilevazione, definite a livello del plant produttivo\\
Se assente il tipo evento £RI, al primo richiamo viene costruita l'intera struttura tabellare.\\
Basta entrare nel modulo rilevazioni e lanciare l'action "Elenco rilevazioni"\\
Per una descrizione completa digitare "HE" nel sottostante link.\\
\\
Vedi FUGE Gestore Rilevazioni (OJ*PGM-B£G950)\\
\\
Ricordiamo che per rigenerare l'intero impianto tabellare è sufficiente eliminare l'elemento\\
£Ri della tabella P5D.\\
\\
!! CONTENUTO DEI CAMPI\\
E'il codice del plant a cui si applicano le impostazioni del presente elemento di tabella\\
Descrizione\\
\\
Definisce la causale dell'evento di presenza in cui si registra l'uscita durante la\\
registrazione automatica della presenza\\
\\
Definisce la causale dell'evento di presenza in cui si registra l'entrata durante la\\
registrazione automatica della presenza\\
\\
L'evento di presenza può essere utilizzato per alimentare il software di controllo presenze,\\
in questo caso l'evento viene chiuso quando verrà integrato.\\
In assenza di un software di controllo delle presenze bisogna impostare questa opzione per chiudere\\
immediatamente l'evento di presenza.\\
\\
Se richiesto l'evento di presenza dell'operatore, gli eventi di rilevazione possono attivarsi\\
solo dopo la dichiarazione dell'evento di presenza dell'operatore stesso.\\
__ __, non rilevare\\
__1__, automatica, il sistema provevderà, se necessario, alla scrittura dell'evento di presenza\\
opportuno.\\
__2__, manuale, l'operatore deve dichiarare l'evento di presenza di entrata per poter iniziare\\
la dichiarazione degli eventi di rilevazione.\\
\\
L'evento di rilavazione assume i codici (ordine, fase, risorsa) dell'ultimo\\
evento rilevato.\\
\\
Questa opzione è valida solo per gli eventi di versamento, per fare in modo che l'attività\\
contenga sia il tempo sia la quantità.\\
La quantità dichiarata viene riportata sull'evento di rilevazione precedente, solo se\\
quest'ultimo è un attrezzaggio o una lavorazione.\\
Se impostato a 2 non verrà nemmeno scritto l'evento di versamento.\\
\\
Nella causale P5K è prevista la possibilità di eseguire una exit utente richiamata all'atto\\
del controllo e scrittura di eventi e attività, e di costruzione "CORD" dell'evento.\\
E'necessario impostare anche questo campo, per attivare la exit selettivamente sui plant\\
desiderati.\\
\\
E' il tipo di intervallo che verrà passato alla scrittura dell'attività.\\
Se non impostato verrà assunto un intervallo in secondi\\
\\
!!! CONCETTI DI CUCITURA E SQUADRA\\
!! CUCITURA\\
Il concetto di "cucitura" identifica la possibilità di avanzare contemporaneamente più ordini/fase sulla medesima macchina, o centro di lavoro.\\
Per gestire questa casistica si utilizzano le causali di assegnazione e disassegnazione per creare l'oggetto di cucitura.\\
Questo evento è disassociato dagli eventi di avanzamento della produzione; dal momento dell'assegnazione in poi, ogni evento di SOSPENSIONE/FERMO O AVANZAMENTO verra fatto utilizzando l'ogetto cucitura\\
L'applicazione di questi eventi deve essere eseguita attraverso un apposita exit di applicazione\\
\\
!! \\
In funzione del fatto che a volte capiti, nei reparti produttivi, di dover gestire più operatori che lavorino contemporaneamente insieme, in modo che l'avanzamento sia fatto non da ogni singolo operatore, ma dalla squadra.\\
Per gestire questa casistica si utilizzano le causali di assegnazione e disassegnazione per creare l'oggetto squadra.\\
Questo evento è disassociato dagli eventi di avanzamento della produzione; dal momento dell'assegnazione in poi, ogni evento di SOSPENSIONE/FERMO O AVANZAMENTO verra fatto utilizzando l'ogetto squadra\\
L'applicazione di questi eventi deve essere eseguita attraverso un apposita exit di applicazione\\
This page has only one version
«