Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 23-Aug-2019 17:10 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 89 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! Generalità\\
_i_(4.8) Quando necessario, il fornitore deve predisporre e mantenere attive le procedure documentate per identificare il prodotto con mezzi adeguati, a partire dal ricevimento e durante tutte le fasi di produzione, consegna e installazione.\\
Quando e nei limiti in cui la rintracciabilità è un requisito specificato, il fornitore deve predisporre e mantenere attive le procedure documentate per la puntuale identificazione del singolo prodotto o lotto.\\
Tale identificazione deve essere registrata_n_\\
\\
!!! Significato della norma\\
Il fornitore può ottenere l'identificazione del prodotto mediante marcatura o etichettatura dello stesso o del suo contenitore. Per esempio, su parti visibilmente identiche, quando le caratteristiche funzionali sono differenti, possono essere utilizzati colori diversi. Per prodotti in mucchio o appartenenti a un processo continuo, l'identificazione può essere limitata a quella delle partite o di ben definiti lotti. L'identificazione del servizio può essere ottenuta mediante la documentazione che lo accompagna.\\
La rintracciabilità del prodotto o servizio comporta la capacità di reperire la storia, l'applicazione o la localizzazione di una parte o di un'attività per mezzo di una identificazione registrata. Essa può comportare costi elevati e, se prevista da contratto l'estensione di questo requisito, dovrebbe essere dettagliata con i prodotti interessati, i punti di inizio e fine della traccia e l'estensione delle registrazioni della qualità richieste.\\
Il fornitore può avere tracciabilità per ciascuna unità di prodotto con un identificatore unico all'origine dell'attività (ad esempio numero di serie, codice data, codice di partita, numero di lotto).\\
Potrebbero essere richiesti identificatori separati a seguito di cambi di personale operativo, alle materie prime, allle attrezzature, ai metodi di lavorazione, nuove o diverse messe a punto di macchina, ecc...\\
Gli identificatori di rintracciabilità dovrebbero apparire sulle registrazioni di immagazzinamento, di controllo e collaudo applicabili\\
In alcune situazioni la rintracciabilità può richiedere l'identificazione del personale specifico interessato in ciascuna fase dell'attività o nel processo di realizzazione del servizio (questo può servire ad individuare le responsabilità in casi in cui siano state riscontrate conseguenze nel cattivo funzionamento del prodotto). Una serie di persone può svolgere successive funzioni nel servizio e ciascuna di esse deve essere rintracciabile.\\
È necessario sottolineare che la rintracciabilità è un requisito specificato solo da contratto, relativo solo a prodotti di una certa importanza e/o di sicurezza ed è pertanto uno standard dell'assicurazione di qualità non applicabile a tutte le organizzazioni aziendali.\\
I requisiti di identificazione e rintracciabiltà riguardano tutte le fasi del sistema produttivo e dovrebbero essere operanti durante la progettazione, la produzione, l'installazione e per tutta la vita operativa del prodotto.\\
L'istanza di rintracciabilità dovrebbe essere stabilita e discussa durante il controllo di progettazione, condotta attraverso il controllo della produzione ed implementata durante l'installazione.\\
I prodotti che richiedono rintracciabilità dovrebbero essere già stati identificati durante la fase di produzione.\\
Durante l'installazione, la locazione di ciascun prodotto deve essere documentata, insieme al personale numero o simbolo di identificazione e fornita al sistema di documentazione centrale per completare il ciclo di rintracciabilità. Una volta avuta questa traccia, il sistema centrale riuscirà a garantire la perfetta rintracciabilità del prodotto entrante ed uscente.\\
\\
__N.B.__: La rintracciabilità è un costo che grava sull'economia dell'azienda in modo fisso e, in effetti, implementare un sistema che garantisca la registrazione sistematica e rigorosa della movimentazione dei materiali dall'ingresso all'uscita dall'azienda richiede notevole impiego di risorse.\\
Un'organizzazione deve tuttavia valutare questo aspetto con molta attenzione. Infatti, in molti casi, non riuscire a distinguere tra gli articoli venduti quelli aventi un componente non conforme da quelli "buoni" e doverli ritirare tutti indistintamente, può risultare fortemente antieconomico per l'azienda.\\
Se invece l'azienda reputa inutile adottare un piano di rintracciabilità, ha valutato accettabile l'inconveniente (tra le altre cose) di un ritiro di prodotti buoni e di una sostituzione di quelli non conformi, determinando costi molto più "variabili".\\
La scelta comunque, è spesso obbligata, come nel caso di prodotti di sicurezza.\\
\\
!!! Cosa deve fare un software\\
In genere la rintracciabilità a livello di software è demandata agli ambiti di competenza di un Gestionale, che controlla l'insieme delle movimentazioni dei lotti da e per il magazzino. Il software della qualità permette di ricostruire la storia del prodotto solo se a monte esiste un sistema che monitora l'identificazione e registra ogni movimentazione nelle fasi di produzione, immagazzinamento, fatturazione, installazione e manutenzione.\\
Il software di gestione della Qualità, acquisendo le tracce lasciate dal Gestionale, deve essere in grado di ricostruire l'intero percorso seguito dal prodotto durante le diverse fasi della sua trasformazione in azienda.\\
Supponiamo il caso di un prodotto di sicurezza che ha rivelato gravi problemi di funzionamento a causa di un componente non conforme. Il problema, una volta portato all'attenzione dell'azienda produttrice, dovrebbe attivare la procedura di rintracciabilità per individuare, in base al codice dell'articolo, il lotto di provenienza del complessivo. Se il sistema di rintracciabilità è effettivamente implementato, interrogando la distinta base relativa a quell'articolo e per quel lotto, il software dovrà reperire il lotto di origine del componente che ha causato il guasto.\\
Questo può essere fatto solo con un controllo completo sulle movimentazioni dei materiali gestito dal software, grazie al quale non si perda la traccia dei "lotti componenti" impiegati nella realizzazione di un complessivo.\\
Ad esempio, per montare 100 articoli vengono impiegati 50 componenti derivati da un lotto acquistato da un fornitore e 50 componenti prodotti internamente, in mancanza della rintracciabilità, risulta impossibile capire l'origine di un guasto riscontrato su uno dei pezzi venduti ai diversi clienti(__Fig. 1__).\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-CQ_208/CQALOT_007.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]__Fig. 1. __\\
\\
Sono molti i motivi per cui si desidera risalire al lotto di origine di un guasto:\\
* i__ndividuare i responsabili__; se sono interni in genere non è cosi importante, ma se si è in grado di dimostrare che la responsabilità delle non conformità è dovuta a un prodotto acquisito da un fornitore, ci si può a buon diritto rivalere;\\
* __capire e analizzare l'origine del problema__ attraverso anche registrazioni sui controlli fatti e le misure adottate riguardo eventuali non conformità, per correggere, ad esempio, il processo produttivo o intensificare il PdC (Piano di Campionamento) adottato;\\
*__ identificare i prodotti in cui è finito l'insieme dei componenti__, per richiamare la sostituzione o la riparazione.\\
\\
Il software della Qualità deve garantire un rapido ed efficiente accesso all'archivio, attraverso un sistema di ricerca che si appoggi alle informazioni (distinta base, dati sui lotti, ecc...) acquisite dal Gestionale. In più, esso deve rendere disponibile tutta la documentazione dei controlli effettuati, ai rilievi, alle azioni intraprese e agli enti responsabili coinvolti.\\
Più è rapido, semplice e completo il recupero di queste informazioni, più è efficiente e utile un software di Qualità atto a "gestire" (non realizzare) la rintracciabilità.\\
Nel caso in cui non sia implementato nell'azienda un piano di rintracciabilità (il Gestionale non permette questo controllo), il software può realizzare una rintracciabilità "spuria", determinando l'origine del componente responsabile con un certo grado di incertezza. Mettendo a disposizione un valido sistema di ricerca mirata, il software deve permettere di circoscrivere e localizzare il lotto responsabile, identificando, ad esempio, solo i lotti compresi in un certo intervallo di tempo per cui si ritiene sia stato effettuato il montaggio.\\
\\
!!! Cosa fa il Q9000\\
Il pacchetto mira a supportare la rintracciabilità, sia nel caso di un Gestionale in cui sia implementato questo tipo di piano, sia in caso contrario. I pregi del ''Q9000'' possono essere letti in termini di disponibilità di validi strumenti di ricerca e, come sempre, di capacità nell'interfacciarsi con il Gestionale dell'azienda senza la duplicazione delle informazioni.\\
\\
__N.B.__: Si suppone che nel Gestionale non esista l'implementazione di un piano di rintracciabilità: questo serve per mostrare le potenzialità offerte dal programma per condurre la "ricerca mirata".\\
Il modulo dedicato alla ricerca dei lotti è "Distinta base lotto (Traccia lotto)" e si presenta in questo modo (__Fig. 2__):\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-CQ_208/CQALOT_008.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]__Fig. 2. Maschera di impostazione__\\
\\
Il campo "Tipo Esplosione" si riferisce al modo in cui esplodere la distinta base dell'articolo in questione.\\
L'esplosione al Livello si riferisce a un tipo di esplosione che mostra i lotti dei componenti al primo livello; l'esplosione Scalare si spinge a tutti i componenti e sottocomponenti entrati nella realizzazione del lotto per quell'articolo. I lotti presentati sono soggetti alle condizioni specificate nei campi successivi e attraverso i limiti stabiliti.\\
Il campo "Tipo Analisi" permette di specificare se si desidera la visualizzazione di tutti i lotti che riguardano i componenti dell'articolo o solo quelli precedenti alla data di montaggio del complessivo.\\
Già questo è un potente sistema per facilitare il compito della ricerca dei lotti responsabili delle non conformità riscontrate.\\
In automatico vengono esclusi dalla ricerca i lotti che, logicamente, non possono essere stati impiegati nella realizzazione dell'articolo, in quanto registrati con una data antecedente a quella del lotto del complessivo.\\
Specificando l'articolo, il sistema si collega con l'archivio dei lotti e mostra tutti (o alcuni, in base ai limiti imposti) quelli che lo riguardano, allegando la sintesi delle informazioni fondamentali.\\
L'esempio riportato dalla __Figura 3__ mostra quanto detto:\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-CQ_208/CQALOT_009.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]__Fig. 3. Ricerca dei lotti__\\
\\
Per tutti i lotti relativi a quell'articolo sono riportati:\\
* il __codice di identificazione__ assegnato dal sistema in fase di costituzione del lott,o recuperando le informazioni relative dal Gestionale;\\
* l'__ente di riferimento__ (un fornitore, nel caso di un lotto di acquisto oppure un cliente, nel caso di un reso);\\
* il __numero del documento__, che può essere il numero di bolla di acquisto che il programma recupera dal gestionale;\\
* l'__ordine di produzione__, a cui un lotto di produzione si riferisce;\\
* la __quantità del lotto__;\\
* l'__ente di controllo__ che ha realizzato le prove, i controlli o i collaudi sul lotto.\\
\\
Tutto ciò è di fondamentale importanza per l'aspetto che riguarda l'identificazione del prodotto. Il Q9000 è in grado di gestire molto bene tutte le informazioni relative a un lotto, sia quelle che riceve direttamente dal Gestionale sia quelle che vengono introdotte nelle fasi successive di prove, controlli e di collaudi.\\
Per avere l'insieme complessivo di tutti i dati disponibili su un lotto basta collegarsi con il modulo "Gestione Lotto", da cui è possibile ripercorrere tutta l'intera storia del lotto (esiste infatti la possibilità di collegarsi con la dichiarazione di collaudo, la gestione delle non conformità, le azioni correttive, ecc...).\\
Scegliendo il lotto di interesse, servendosi delle parzializzazioni proposte, il programma mostra tutti i lotti relativi ai componenti presenti nella distinta base del lotto al livello di esplosione stabilito e rispondenti alle limitazioni imposte.\\
Si può scegliere di vedere la sola distinta base senza i lotti (Esclusione Lotti) oppure solo un determinato tipo di lotto (acquisto, produzione, reso), oppure i lotti di componenti e sottocomponenti relativi a un determinato intervallo di tempo (come mostra l'esempio precedente).\\
Il programma, elencando la distinta base, esclude i lotti la cui data non rientra nel periodo specificato: questo, unitamente all'opzione di stampa dei soli lotti precedenti la data del complessivo, rappresenta un fondamentale strumento per l'analisi mirata dei lotti quando non è disponibile un effettivo sistema di rintracciabilità.\\
Un esempio del risultato delle selezioni è il seguente (__Fig. 4__):\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-CQ_208/CQALOT_010.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]__Fig. 4. Distinta di base del lotto__\\
\\
Di ogni articolo presente nella distinta base viene riportato il livello della distinta, se è scalare, nonchè l'insieme dei lotti che rientrano nelle specifiche stabilite; quando non viene stampato nulla significa che nell'assemblaggio dell'articolo è stato utilizzato un lotto con una data antecedente a quella stabilita nei limiti di impostazione. Dei lotti sono poi riportate le quantità, la data di registrazione e nelle ultime due colonne si evidenzia se sono stati eseguiti dei rilievi e se sono state riscontrate delle non conformità.\\
Queste due informazioni vengono riportate perché chi è impegnato in questa ricerca si possa rendere immediatamente conto di quale lotto abbia dato dei problemi o non sia stato controllato e, una volta identificato il lotto potenzialmente responsabile della non conformità sul complessivo (naturalmente solo nel caso in cui non ci sia un piano di rintracciabilità completa), si può procedere ad un'analisi dettagliata del lotto, utilizzando la sezione di Gestione dei lotti. È possibile utilizzare anche il modulo specifico per i lotti "ANALISI LOTTI", la cui maschera è riportata di seguito (__Fig. 5__).\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-CQ_208/CQALOT_011.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]__Fig. 5. Maschera di ricerca lotti__\\
\\
I campi presenti permettono di selezionare il tipo di ordinamento desiderato e le parzializzazioni del caso.\\
Sarebbe interessante integrare questo efficiente sistema con uno strumento che, a partire dal lotto "causa delle non conformità", permetta un'implosione per vedere potenzialmente su quali lotti di prodotto finito esso sia stato montato. Potrebbe essere applicato un sistema di implosione a "Livello" e "Scalare" e un'analisi che discrimini la ricerca tra tutti i lotti e solo quelli che seguono una certa data. La gestione della Rintracciabilità sarebbe a questo punto completa e si potrebbe garantire il controllo dei flussi di materiale in entrata e in uscita, applicando i cosiddetti "richiami" su particolari derivanti da lotti affetti da difettosità riscontrate.\\
This page has only one version
«