Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 17-Oct-2019 11:41 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 301 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! Premessa\\
Il presente lavoro è stato svolto in collaborazione con un'azienda metalmeccanica che ha costituito il supporto di verifica pratico all'analisi effettuata al programma della Qualità Q9000.\\
\\
La ragione fondamentale per cui è stata scelta tale azienda, sta nel fatto che esiste una stretta collaborazione tra la Software House che ha sviluppato il programma e la direzione dell'azienda che nell'ambito del progetto Q9000, ha offerto una valida e puntuale consulenza in termini di esperienza nel settore della Qualità.\\
\\
Il programma è stato pensato sul profilo delle esigenze e delle problematiche di una azienda di medie dimensioni in cui sono rappresentati tutti gli aspetti toccati dalla normativa internazionale della qualità EN-ISO 9001 e rispetto alla quale è certificata. L'azienda, nella genesi del Q9000, si è proposta come fonte d'ispirazione per la realizzazione dei vari moduli e come banco di prova e verifica continua della sua efficienza sul campo. È comunque da notare che chi ha lavorato al progetto ha voluto dare una decisa impronta di generalità in modo che il campo di applicazione non fosse limitato allo stretto ambito delle aziende meccaniche di medie dimensioni, ma potesse rivolgersi a tutti i settori produttivi: la variegata clientela del Q9000 rappresenta la dimostrazione lampante del successo di questo obiettivo.\\
\\
!!! Attività dell'azienda\\
L'attività dell'azienda consiste nella progettazione, produzione e commercializzazione di componenti oleodinamici orientati all'installazione su veicolo industriale:\\
* '' Prese di forza (P.T.O.)''. Sono apparecchiature che vanno installate sulla flangia di accoppiamento della scatola del cambio dei veicoli industriali. Un sistema di ingranaggi, coniugato con la controruota di accoppiamento del cambio permette il prelievo di potenza attraverso un albero di uscita della P.T.O. Questa fonte di potenza meccanica può essere utilizzato per diversi scopi come ad esempio per muovere una pompa ad ingranaggi.\\
* ''Pompe a pistoni - Pompe ad ingranaggi''. Sono apparecchiature che flangiate sulla P.T.O. permettono la trasformazione di una potenza meccanica (prelevata dal cambio del veicolo attraverso la P.T.O.) in potenza idraulica (di pressione - portata) attraverso la compressione di un fluido.\\
* ''Deviatori - Ripartitori di flusso''. Sono apparecchiature che permettono l'intercettazione del fluido in pressione in uscita dalla pompa e l'indirizzamento dello stesso agli utilizzi opportuni (es. cilindro di ribaltamento del cassone del veicolo).\\
* ''Minicentraline - Unità di potenza''. Sono apparecchiature dotate di motore elettrico e pompa che permettono la trasformazione di una potenza elettrica (tensione - corrente della batteria del veicolo industriale o tensione della rete elettrica) in potenza idraulica (di pressione - portata ).\\
* ''Pompe a mano''. Sono apparecchiature che permettono di generare un fluido in pressione con piccole portate mediante azionamento manuale della leva.\\
\\
L'azienda opera in contatto con le maggiori case costruttrici di veicoli industriali per lo scambio di dati tecnici necessari per la progettazione delle P.T.O. e/o sistemi utilizzatori speciali.\\
\\
\\
!!! Relazione sulla verifica ispettiva\\
Abbiamo potuto partecipare alla verifica ispettiva del Sistema di Qualità dell'azienda per il rinnovo del certificato.\\
\\
La verifica si è svolta nell'arco di due giornate da parte di due rappresentanti dell'ente certificatore che hanno messo sotto esame l'intero sistema verificando punto per punto la conformità della situazione con i requisiti della norma.\\
\\
Qui di seguito vengono riportati alcuni stralci della visita condotta dagli auditor in azienda. Questa non vuole essere una relazione dettagliata e precisa su quanto è avvenuto (e per questo non rende la totalità degli aspetti toccati dall'ispezione), ma più semplicemente si desidera una indicazione di come il Q9000 abbia supportato "alcuni" dei requisiti richiesti dal verificatore.\\
\\
\\
!! Ordine fornitori\\
__Come avviene l'emissione dell'ordine di acquisto ai fornitori?__\\
La gestione dell'ordine è una funzione del gestionale dell'azienda che offre numerose possibilità (tra cui ad esempio il collegamento con il fax per l'emissione dell'ordine).\\
\\
__Come si identifica l'ordine e quali sono i principali dati contenuti?__\\
L'ordine a fornitore è identificato da un numero progressivo assegnato in automatico dal programma.\\
Dell'articolo ordinato si specificano: codice, descrizione, unità di misura e tipo - parte (da catalogo, acquistato su disegno, commessa).\\
\\
__Come viene verificata l'abilitazione di un fornitore alla fornitura di un dato articolo?__\\
Questa funzione è implementata dal Q9000 il quale confronta la classe funzionale dell'articolo in questione con la categoria di abilitazione a cui appartiene il fornitore (sia la gestione delle classi funzionali che delle classi di abilitazione è affidata al programma della qualità). Da questo confronto il programma in automatico decide, se previsto, il piano di campionamento da far eseguire al fornitore nella propria sede stampandolo sull'ordine di acquisto. Il programma della qualità consente inoltre di gestire con estrema flessibilità tutti i casi anomali e le situazioni non ordinarie che si possono presentare.\\
\\
__Come viene validato l'ordine di acquisto?__\\
Prima di essere spedito l'ordine viene verificato in ogni sua parte dalla direzione generale che ne appone la firma.\\
\\
__Come viene gestito il fabbisogno di materiale?__\\
I suggerimenti di acquisto sono gestiti dal programma di calcolo MRP residente nel gestionale che viene lanciato periodicamente. Gran parte degli articoli vengono acquistati su catalogo che viene spedito dal fornitore. Un'opportuna procedura regola gli aggiornamenti del catalogo e tutte le variazioni che il fornitore decide di introdurre (in genere tali aggiornamenti vengono segnalati con una comunicazione scritta). Altri articoli vengono ordinati su nostro disegno: una copia del disegno viene spedita al fornitore opportunamente approvata e timbrata.\\
\\
__Sull' ordine di acquisto vi è un riferimento alla presenza del disegno allegato?__\\
La presenza di qualsiasi tipo di allegato (disegni, certificati di qualità, griglie di collaudo al fornitore, accordi con il fornitore) nonché qualsiasi altra comunicazione o avviso che s'intende far presente al fornitore, può essere inserita nell'ordine attraverso le "Note Strutturate" che il programma della qualità mette a disposizione. Tranne i disegni, tutti gli altri allegati sono gestiti direttamente dal Q9000 il quale provvede a stamparli in automatico all'atto di emissione dell'ordine.\\
\\
__Come viene gestito l'acquisto di prodotti che non rientrano nelle due categorie citate?__\\
Articoli di utensileria, prodotti per ufficio e servizi vengono gestiti separatamente dagli altri prodotti di acquisto. Supponiamo ad esempio che nel reparto Collaudi, il responsabile verifichi la necessità di acquistare un nuovo micrometro. La richiesta di acquisto viene inoltrata utilizzando l'opportuno modulo del programma di qualità "Richieste di Intervento". L'ente responsabile all'approvazione dell'acquisto (in questo caso la direzione tecnica) consultando l'archivio delle richieste ad esso rivolte, passerà al vaglio la richiesta del responsabile collaudi definendo le specifiche tecniche necessarie da comunicare all'ufficio acquisti. Compito dell'ufficio acquisti sarà quello di scegliere l'offerta migliore sul mercato.\\
\\
__Gestite un sistema di valutazione dei fornitori?__\\
Il programma di qualità Q9000 contiene un modulo dedicato al Vendor Rating. Tutti i dati raccolti\\
sulle forniture sia in fase di acquisto che in sede di verifica del prodotto fornito (si appoggia agli\\
archivi propri, ad esempio per ciò che riguarda i controlli e i collaudi, e agli archivi del gestionale ad\\
esempio per valutare la puntualità nelle consegne), vengono utilizzati dal programma per calcolare\\
l'indice di valutazione del fornitore. Indicativamente i parametri su cui si basa la valutazione toccano i\\
tre aspetti: qualità, prezzo, servizio.\\
L'assegnazione dei piani di campionamento, gestita dal Q9000, tiene conto di tutti i dati riferiti al\\
fornitore per l'articolo in questione, contenuti negli archivi sia del gestionale che del programma della\\
qualità.\\
\\
!! Ordine di produzione\\
__Come viene gestito l'ordine di produzione?__\\
Il gestionale si occupa dell'emissione degli ordini di produzione: viene stampato un cartellino contenente le istruzioni di lavorazione e tutti i dati tecnici per lo svolgimento delle operazioni di lavorazione. Ai vari centri di lavoro viene resa disponibile una copia aggiornata dei disegni dell'articolo\\
\\
__Sono previste procedure per il prelievo ed il versamento di materiale dal magazzino?__\\
Anche in questo caso il gestionale provvede a stampare il cartellino per il prelievo del versamento di materiale da magazzino. Tale cartellino è composto da una serie di talloncini che riportano le quantità e le specifiche sul tipo di prodotto da prelevare o da versare (sono stampati anche dei codici a barre per una futura introduzione di un sistema di gestione a lettura ottica): all'atto del prelievo o versamento dei prodotti da magazzino vengono via via strappati i talloncini dal cartellino.\\
\\
__Esiste una corrispondenza tra ordine di produzione e disegno?__\\
L'ordine di produzione precisa anche il codice assegnato al disegno compresa l'indicazione del livello di modifica del disegno stesso.\\
\\
!! Collaudo\\
__Come gestite l'arrivo delle forniture dall'esterno?__\\
Quando il materiale viene scaricato dal camion, viene disposto nella zona di collaudo-accettazione. Viene stampata tramite Q9000 la bolla entrata merci (BEM) e il ciclo di collaudo previsto per il lotto. Nel caso in cui il numero di articoli eccedenti l'ordine superi una certa soglia, scatta la deroga e viene chiamato in causa il responsabile per decidere il da farsi.\\
\\
Il servizio collaudo al ricevimento del materiale deve, a seconda dei casi, verificare l'esistenza delle seguenti documentazioni:\\
* disegno del particolare aggiornato,\\
* ciclo di collaudo emesso con procedura computerizzata mediante Q9000,\\
* scheda di registrazione,\\
* prescrizioni tecniche (norme, capitolati, etc),\\
* BEM, bolla di entrata merci debitamente compilata con assegnato il numero del lotto in base alle procedure del sistema di rintracciabilità, stampata tramite Q9000,\\
* copia delle precedenti osservazioni di collaudo su interrogazione del modulo del Q9000 ,\\
* copia del certificato di qualità e conformità del fornitore allegato alla BEM se richiesto,\\
* mezzi adeguati per eseguire i controlli indicati nel ciclo di collaudo,\\
* istruzioni di controllo e collaudo stampate con il Q9000.\\
\\
Il collaudatore procede da prima ad una verifica dell'ultimo livello di modifica del disegno consegnato dal fornitore con l'ultima copia aggiornata del disegno dello stesso particolare disponibile in collaudo.\\
Se il livello di modifica è antecedente a quello esistente, il materiale è da ritenersi a tutti gli effetti "non conforme".\\
\\
Superato il controllo sulla corrispondenza del livello di modifica del disegno, il collaudatore procede al collaudo del lotto secondo le istruzioni stampate sulla griglia di collaudo:\\
* caratteristica da rilevare,\\
* classe di importanza della caratteristica,\\
* classe funzionale,\\
* tipo di strumento da usare,\\
* piano di campionamento,\\
* LQA,\\
* istruzioni di controllo e verifica.\\
\\
In presenza di particolari non conformi si procede secondo procedura alla deroga del lotto. Se la non conformità è grave si procede direttamente allo scarto del lotto, segnalandolo direttamente al fornitore con il modulo stampato dal Q9000 e registrando i dati riguardanti lo scarto del lotto mediante il modulo delle non conformità del programma stesso.\\
\\
A collaudo ultimato il materiale deve essere inoltrato:\\
* a magazzino se valutato conforme,\\
* in apposita area, per la successiva resa al fornitore se il lotto è scartato ,\\
* in apposita area se è stata attivata la deroga,\\
* in apposita area, per la selezione al 100% in caso di necessità urgente di utilizzo di parte della fornitura.\\
\\
__Come vengono gestiti i lotti al termine del collaudo?__\\
Se i lotti risultano accettati, il collaudatore registra la causale di accettazione nella procedura computerizzata (Q9000) per la gestione dell'entrata interattiva merci. Registra gli estremi del lotto collaudato sulla BEM e timbra tutti i documenti di accompagnamento allegandoli al lotto disponibile per l'immagazzinamento.\\
\\
Se i lotti risultano al controllo "non conformi" potrà avvenire una delle seguenti situazioni:\\
* Il lotto non viene accettato. Viene registrato tramite Q9000 lo scarto del lotto e viene emesso il modulo delle osservazioni di collaudo.\\
* Il lotto viene accettato in deroga. Il collaudatore registra mediante procedura computerizzata le causali di accettazione in deroga ed emette tramite Q9000 il modulo della richiesta di deroga alla direzione tecnica. Il collaudatore emette la bolla di scarto con le osservazioni di collaudo e allega al materiale che viene inviato nell'apposita area, tutti i relativi documenti. La gestione della deroga è completamente affidata al programma della qualità; la direzione tecnica consultando il modulo dedicato alle richieste di intervento prende visione della deroga e provvede a:\\
** ad individuare il responsabile per l'analisi della richiesta di deroga ,\\
** alla verifica della completezza delle informazioni affinché la deroga possa essere obbiettivamente valutata,\\
** a verificare quali complessivi o prodotti sono interessati dal particolare in deroga (ricerca che viene effettuata con l'ausilio del Q9000),\\
** a verificare mediante l'opportuno modulo del programma della qualità, la storia delle modifiche e delle deroghe precedentemente eseguiti sul particolare. Il responsabile della deroga utilizzando tutte le indicazioni rese dalla direzione tecnica tramite il supporto del Q9000 provvederà ad eseguire tutte le operazioni di calcolo e di analisi ad emettete le opportune richieste di sperimentazione (mediante Q9000) e indicare la soluzione adottata con le condizioni di accettazione della deroga.\\
* il lotto è da selezionare e/o riparare.\\
\\
__Dove vengono indicati gli strumenti di misura da utilizzare per il collaudo?__\\
Nella griglia di collaudo, per ciascuna delle fasi previste, il servizio Tempi e Metodi provvede ad indicare la categoria dello strumento da utilizzare. L'operatore, sia per il collaudo che per le operazioni in autocontrollo, ha a disposizione un tabulato costantemente aggiornato contenente l'elenco delle matricole di tutte le attrezzature tarate che è autorizzato ad utilizzare: tra queste sceglie quella adatta alla fase di controllo. Il servizio collaudi ha la possibilità di visualizzare l'elenco delle attrezzature tramite il terminale.\\
\\
__Come vengono trattati i prodotti non conformi rilevati al collaudo per cui la deroga non è stata accettata?__\\
Il controllo qualità provvede a:\\
* Evidenziare lo stato di non accettazione della deroga con l'opportuno modulo debitamente compilato ed apposto sopra il contenitore dei pezzi, oggetto del lotto respinto. L'incaricato alla gestione del lotto in deroga deve assicurarsi che la fotocopia delle richiesta di deroga ed il modulo suddetto siano posti in evidenza e siano ben saldati al contenitore stesso. Il modulo deve riportare una delle seguenti indicazioni:\\
** rendere al fornitore,\\
** selezionare con reso al fornitore dello scarto,\\
** selezionare con rottamazione dello scarto,\\
** rottamare.\\
* Portare il lotto nell'apposita area non conformi per scarto o riparazione.\\
* Consegnare la "bolla di scarto e osservazioni di collaudo" debitamente compilata ad Assicurazione Qualità per l'approvazione e spedizione al fornitore.\\
\\
__Dove vengono riportate le operazioni in autocontrollo?__\\
Sull'ordine di produzione vengono riportate oltre alle istruzioni di lavorazione anche le operazioni di autocontrollo. Il programma di qualità interfacciato con il gestionale dell'azienda gestisce l'inserimento delle fasi di controllo nell'ordine di produzione in modo automatico dal modulo dei Controlli e Collaudi.\\
In ogni postazione di lavoro sono sempre presenti tutte le istruzioni e le procedure per l'esecuzione delle prove. L'operatore terminata l'operazione di lavorazione o il controllo previsto cancella con una riga la voce corrispondente dall'elenco riportato sull'ordine di produzione.\\
\\
__Come si chiude la commessa?__\\
La commessa viene conclusa tracciando una riga sul cartoncino dell'ordine di produzione e viene registrato il versamento a magazzino tramite gestione.\\
\\
__Sono previste procedure per la gestione della manutenzione delle attrezzature?__\\
In azienda viene impiegato un software che mantiene una anagrafica delle attrezzature e delle macchine e che consente la registrazione dei controlli e degli interventi eseguiti. Non è previsto comunque un software che gestisca la manutenzione programmata. Il programma permette comunque di documentare in modo dettagliato gli interventi approntati alle attrezzature (ore di intervento, responsabile dell'intervento, costo, etc.) e ne calcola mensilmente la disponibilità.\\
\\
!! Montaggio\\
__Cosa accade al termine del ciclo di elaborazione?__\\
Il lotto che termina tutto il ciclo di lavorazione viene parcheggiato sul pallet nella zona del collaudo finale assieme ai seguenti documenti:\\
* disegno,\\
* ordine di produzione,\\
* cartellino di riconoscimento.\\
\\
Inizia a questo punto la fase del controllo finale che comprende il controllo della documentazione e la verifica della completezza del pezzo.\\
\\
__Il versamento dei pezzi in magazzino è regolato da qualche procedura?__\\
Viene stampata una bolla (Versamento produzione a magazzino) che documenta l'avvenuto versamento dei pezzi in magazzino.\\
\\
__Come avviene la fase di montaggio?__\\
Il montaggio gestito dal MRP viene iniziato con la stampa della commessa di montaggio del tutto simile all'ordine di produzione. Viene riportata sull'ordine di montaggio la Distinta Base e il responsabile del montaggio provvede al prelievo dei componenti dal magazzino nel numero specificato sul tagliando dell'ordine.\\
\\
__Come è organizzato il magazzino?__\\
Il magazzino è organizzato in scaffali su cui sono disposte le casse adibite al contenimento dei vari articoli; la corrispondenza tra il prezzo e il contenitore avviene grazie al codice dell'articolo stampigliato sul pezzo stesso e sulla superficie del contenitore. All'interno del contenitore è presente la BEM che viene di volta in volta aggiornata a seguito di successivi versamenti.\\
\\
__Gestite un sistema completo di rintracciabilità?__\\
No, non tutti i pezzi sono siglati dal loro codice perciò non è possibile parlare di una vera e propria tracebility.\\
\\
__Cosa riporta l'ordine di montaggio?__\\
La struttura è sostanzialmente identica a quella dell'ordine di produzione; sono riportati:\\
* le istruzioni di montaggio,\\
* le fasi di controllo.\\
\\
L'inserimento delle fasi di controllo all'interno dell'ordine di montaggio è gestito dal programma della qualità come è stato illustrato in precedenza. Alla fine viene compilato il tagliando di versamento a magazzino e si registra lo scarico tramite il terminale presente nella zona de montaggio. Si stampa un'ulteriore BEM per documentare il versamento del prodotto finito a magazzino.\\
\\
!! Metrologia\\
__Come viene tenuto controllato lo stato di attività delle attrezzature e degli strumenti di misura?__\\
La gestione è completamente affidata al programma della qualità. periodicamente il reparto controlli e collaudi stampa l'elenco della strumentazione che deve venire sottoposta a calibrazione.\\
L'interrogazione può essere naturalmente effettuata da terminale: in questo modo è possibile impiegare una vasta gamma di parzializzazioni che facilitano l'operazione. Il programma rende disponibile nell'elenco per ciascuno strumento, una serie di informazioni sintetiche utili (ubicazione).\\
\\
__Quali tipi di strumenti sono registrati in archivio?__\\
Tutti gli strumenti utilizzati in azienda all'atto della loro immatricolazione, vengono registrati mediante Q9000 in anagrafica: una scheda predefinita raccoglie tutti i dati tecnici e qualunque tipo di osservazione relativi allo strumento stesso. In anagrafica oltre agli strumenti di lavoro sono registrati anche gli strumenti primari e quelli fuori uso (serve per lo storico).\\
\\
__Come viene gestita nella pratica la calibrazione delle attrezzature?__\\
Un opportuno modulo del Q9000 è dedicato alla gestione e documentazione dei controlli delle attrezzature. Ad ogni categoria di strumenti corrisponde una diversa procedura di calibrazione per la quale il servizio tempi e metodi ha inserito nel programma la relativa griglia di collaudo. Per ciascuna fase del controllo l'operatore ha a disposizione tutte le indicazioni per eseguire la prova: strumento da utilizzare, misure da effettuare, valori proposti, codice dell'istruzione corrispondente, etc. Il collaudatore stampa la griglia di controllo ed effettua la prova con lo strumento primario che ha a disposizione e registra i valori rilevati inserendoli successivamente nel modulo computerizzato. La documentazione della prova è identificata da un codice assegnato dal computer in automatico e viene inserita nell'archivio relativo allo strumento in oggetto. Alla chiusura di tale documento il programma calcola la data del successivo controllo in funzione della categoria a cui appartiene lo strumento.\\
\\
__È assicurata la ripercorribilità della catena di riferibilità?__\\
Il programma della qualità è stato impostato in modo tale che sia obbligatorio indicare il codice dello strumento di controllo il quale deve risultare ad un livello di precisione superiore rispetto allo strumento in oggetto. Nel documento di registrazione della prova è fatto obbligatorio inserire il codice dello strumento di controllo per poter concludere l'operazione.\\
\\
__...e per gli strumenti primari?__\\
Nel documento di registrazione viene riportato il codice del Certificato di Taratura assicurando in questo modo la riferibilità che la normativa richiede.\\
\\
__Vengono eseguiti trattamenti termici?__\\
Per quanto riguarda i trattamenti termici si preferisce affidarli al conto lavori perché non c'è convenienza economica. Il programma della qualità gestisce il sistema di valutazione fornitori mediante il quale è possibile di volta in volta identificare la fornitura più conveniente. Sempre tramite Q9000 è possibile inserire nell'ordine del conto lavori la richiesta del certificato di qualità e l'eventuale griglia di collaudo nonché tutte le osservazioni e note del caso.\\
\\
!! Imballaggio - Spedizioni\\
__Come avviene la fase di imballaggio e spedizione dei prodotti?__\\
Quando viene emesso l'ordine di spedizione l'operatore esegue un controllo verificando la presenza di tutti i pezzi e della loro integrità apponendo la firma. Una serie di istruzioni e procedure indicano all'operatore il modo di procedere per l'imballaggio. Viene quindi stampata una pre-bolla per il materiale che deve rimanere nella zona imballaggio per un certo tempo; per i prodotti che vengono spediti subito viene stampata direttamente la bolla di accompagnamento unitamente alle etichette di identificazione.\\
\\
!! Tecniche statistiche\\
__Quali tecniche statistiche di controllo vengono adottate in azienda?__\\
Per particolari appartenenti a classi funzionali elevate nei cicli di lavorazione sono introdotti sistemi di controllo e monitoraggio on-line (SPC). A bordo macchina sono istallati dei Personal Computer su cui girano dei programmi che gestiscono l'SPC. I dati rilevati vengono trasferiti in automatico su AS400 negli archivi del programma della qualità.\\
\\
__...altre tecniche?__\\
Nel programma della qualità Q9000 è implementato un sistema di monitoraggio delle "non conformità" che si richiama alla teoria di Pareto. In collegamento con il modulo che gestisce le "non conformità" è possibile ricavare delle stampe (o visualizzare da terminale) che riportino un'analisi ordinata dei difetti riscontrati durante i controlli dei collaudi. Il programma mette a disposizione un completo ed efficiente sistema di parzializzazioni e di ricerca esteso a tutti gli archivi residenti sia sul gestionale che sul Q9000. Possono essere effettuati ordinamenti di qualunque tipo e rispetto ad uno o più dei tanti parametri in gioco grazie al ben organizzato sistema di raccolta dati a valle del modulo di gestione dei prodotti non conformi. Mensilmente viene effettuata la stampa dei tabulati che riportano l'analisi di Pareto sia per valore che per ricorrenza dei difetti; in genere tali stampe vengono lanciate in batch durante la notte. Di ciascuna "non conformità" è possibile ripercorrere tutta la gestione compiuta (i responsabili della difettosità, effetti, cause, soluzioni adottate, etc)\\
\\
__È quindi possibile pensare che sia implementata anche la FMEA?__\\
Il programma della qualità utilizza tutte le informazioni raccolte relativamente ai difetti riscontrati per impostare un lavoro di FMEA in sede di progettazione. Il vantaggio di avere un sistema integrato per la gestione della qualità è che tutte le informazioni raccolte run-time durante le attività lavorative sono disponibili sempre, in modo completo ed organizzato ovunque vi sia la necessità di consultarle come nel caso della FMEA. Sostanzialmente quando si decide, durante la fase di progettazione, di attivare un lavoro di FMEA non è necessario sforzarsi nel ricordare o immaginare possibili difettosità relative ad un dato articolo in quanto tutte le informazioni significative sono state automaticamente raccolte, documentate ed archiviate nella gestione delle "non conformità" mediante l'opportuno modulo (richieste di intervento, di modifica, di sperimentazione, etc).\\
\\
__Vi sono altri utilizzi dei dati sulle "non conformità"?__\\
In genere l'analisi condotta dal Vendor Rating contempla l'utilizzo di informazioni relative ai problemi creati dai fornitori: quindi l'archivio dei "non conformi" costituisce un importante riferimento per tale analisi.\\
\\
__Per quanto riguarda le richieste di assistenza esterna, come vi comportate?__\\
Quando l'ufficio vendite riceve una sollecitazione esterna riguardante una difettosità rilevata dal cliente, mediante il programma della qualità si attiva una richiesta di intervento rivolta al servizio di sviluppo del prodotto. Viene quindi organizzato un sopralluogo alla sede del cliente per la verifica e la risoluzione della "non conformità" riscontrata. Al ritorno il responsabile della gestione, mediante procedura computerizzata, completa la richiesta di intervento addebitandola all'ente che l'ha provocato. Utilizzando le "Note-strutturate" il responsabile stila una relazione dell'uscita.\\
\\
__Cosa accade se viene riscontrata una non conformità in fase successiva all'accettazione?__\\
Il programma della qualità è in questo senso molto flessibile: è possibile in ogni momento cambiare la causale di accettazione del lotto su cui si è riscontrata la "non conformità". Questo modifica l'assegnazione dei piani di campionamento stabiliti dal programma.\\
\\
__Come viene gestito il certificato di qualità?__\\
È possibile tramite un flag gestito dal Q9000 decidere la stampa o la richiesta a fornitore del certificato di qualità. Nel caso di stampa a cliente il programma compone in automatico il certificato utilizzando la griglia di collaudo archiviata col modulo dei controlli e collaudi, il numero di lotto gli estremi della BEM e tutti gli altri dati che mediante PC non sarebbe possibile ottenere unitamente.\\
\\
!! Ufficio commerciale\\
__Con che modalità viene effettuata la Richiesta d'Offerta?__\\
L'azienda distribuisce ai suoi clienti abituali un catalogo ed un listino prezzi su cui sono riportati i prodotti standard distribuiti dall'azienda. Ogni tre o quattro mesi dato che si introducono nuove prese di forza, pompe, ecc. vengono mandati per posta gli aggiornamenti. Il cliente quindi consulta il catalogo e, dopo aver identificato il prodotto di interesse con il relativo codice, rintraccia sul listino il relativo prezzo ed effettua direttamente la richiesta di fornitura senza quindi chiedere il prezzo. L'ordine è quindi costituito da una serie di codici che il cliente richiede alla ditta. Oltre al listino prezzi ogni cliente ha una scheda sconti sulla base della quale calcolare il prezzo finale, si noti che lo sconto dipende dal tipo di materiale e dal cliente. Nell'ufficio commerciale questi dati sono rintracciabili a terminale e anche su un catalogo ed un listino più completi di quelli distribuiti ai clienti perché contenenti anche i particolari scarsamente commerciati.\\
\\
''nota''. L'auditor ha inoltre verificato, con esito positivo, che: era possibile interrogare il gestionale per sapere per un generico cliente se gli erano stati mandati catalogo e listini nell'ultima edizione corrente. veniva riportata su ogni copia di listino e catalogo la data dell'ultima edizione, il relativo livello di modifica. la corrispondenza tra edizione del catalogo e quella del listino. confronto fra alcuni dati registrati a terminale e quelli presenti a livello cartaceo nel listino.\\
\\
__È possibile vedere un Esempio di Ordine?__\\
Dopo l'arrivo in automatico dell'ordine dal cliente "X" , l'addetto immette i dati nel calcolatore e stampa il relativo ordine di produzione, il quale diventa operativo solo dopo che è stato evaso dal responsabile che controlla che la consegna sia accettabile, che la data di consegna sia rispettabile, che i prezzi e gli sconti siano come da listino interno ecc.. ,cioè esegue l'attività che la normativa indica come "Riesame del contratto". L'attività di riesame del contratto è testimoniata dalla firma del responsabile nell'apposito spazio sull'ordine di produzione.La richiesta di conferma dell'ordine viene fatta solo se esplicitamente richiesto dal cliente mentre negli altri casi una volta effettuata la verifica del contratto l'ordine può iniziare la sua evasione. Se l'attività di riesame evidenziasse delle non conformità, ad esempio il cliente potrebbe applicarsi uno sconto sbagliato, allora verrebbe modificato dall'ufficio commerciale l'ordine mandando al cliente la richiesta di conferma del nuovo ordine.\\
\\
La copia verde è quella che va in magazzino per preparare l'evasione dell'ordine, mentre la copia rossa serve per la movimentazione interna, ad esempio nel caso di materiale mancante serve agli acquisti per sollecitare i fornitori oppure alla produzione per accelerare il processo di assemblaggio di un particolare da utilizzare per il prodotto richiesto. Se il cliente richiedesse dei cambiamenti all'ordine allora l'ordine vecchio viene annullato e si ripete la stessa procedura con il nuovo ordine.\\
L'annullamento dell'ordine viene avallato da una firma e il pacco degli ordini annullati viene conservato a parte.\\
\\
''nota''. L'unica osservazione che ha mosso l'auditor per tutta questa gestione è che non si potesse rintracciare la causa dell'annullamento degli ordini né sul software né sul supporto cartaceo.\\
\\
__Come si presenta una richiesta di offerta Non Standard?__\\
Il cliente specifica le caratteristiche tecniche che deve avere il prodotto e l'ufficio commerciale in base a queste ultime emette l'offerta. L'ufficio commerciale per il prezzo si è rivolto alla Direzione Tecnica (DT) utilizzando il Q9000, si è in sostanza attivata una richiesta di intervento rivolta all'ente DT. La DT interrogando le richieste di intervento a lei rivolte attiverà a sua volta in cascata tutte le attività necessarie ad arrivare alla determinazione del prezzo del particolare non standard. Viene fatta cioè una costificazione sulla base dei materiali richiesti, sulla base del possibile ciclo di lavorazione ecc. Gli sconti come al solito vengono decisi in base alla scheda sconti relativa al cliente ed al tipo di prodotto. Da questo punto in avanti le cose procedono come nel caso precedente.\\
\\
__Come si effettua la Gestione Resi Clienti?__\\
Un reso dal cliente può essere di due tipi:\\
1. un usato e quindi una normale attività d'assistenza, di manutenzione;\\
2. un reclamo su un prodotto nuovo;\\
\\
Nel primo caso l'ufficio commerciale gestisce direttamente la pratica perché senza bisogno di interrogare la parte tecnica è in grado di gestire la pratica.\\
Nell'altro caso l'ufficio commerciale tramite il Q9000 emette una richiesta di intervento alla DT inserendo il codice del cliente che fa la richiesta, il motivo della richiesta il codice dell'articolo. La DT a sua volta analizza le cause della non conformità e le gestisce con il Q9000 e risponde sempre tramite il Q9000 specificando la soluzione adottata ed eventuali note aggiuntive. Se il reso da parte del cliente fosse dovuto ad una non conformità attribuibile all'azienda allora la DT attiverebbe l'attività di modifica alla progettazione secondo le modalità previste.\\
\\
''nota''. L'auditor al termine della verifica nell'ufficio commerciale ha verificato che nell'ufficio esistesse una copia aggiornata all'ultimo livello di modifica delle procedure che interessano quel reparto ed una copia del manuale della qualità.\\
\\
!! Direzione tecnica\\
__Come avviene la pianificazione della progettazione?__\\
La direzione commerciale emette la richiesta d'intervento in base all'analisi di mercato. La DT emette tramite il Q9000 la pianificazione delle attività di progetto corredate delle attività, degli obbiettivi, del profilo d'immissione. Il responsabile del progetto interrogando il Q9000 si accorge della richiesta ed inizia una progettazione di massima con il CAD. In genere dato che l'azienda produce prodotti standard si tratta di una progettazione condotta per similitudine utilizzando calcoli e dati dei progetti precedenti. Terminata questa progettazione di massima il progettista si consulta con la DT prima di procedere allo studio e ai calcoli dei particolari del prototipo, da questo primo esame, al sorgere delle osservazioni, potranno seguire le modifiche al progetto ritenute necessarie.\\
I disegni e le specifiche opportunamente corrette, vengono riconsegnati dal Responsabile del Progetto "RPR" alla Direzione Tecnica "DT".\\
\\
''nota''. L'auditor ha controllato alcuni documenti in archivio relativi a questa fase della progettazioneverificando:\\
* che i disegni fossero opportunamente firmati dal Responsabile del Progetto con apposto il timbro "PROTOTIPO".\\
* le distinte base fossero opportunamente firmate dal Responsabile del Progetto con apposto il timbro "PROTOTIPO".\\
* i calcoli e la documentazione standard di progetto fossero timbrati, datati e firmati dal Responsabiledel Progetto.\\
\\
La Direzione Tecnica "DT" provvede:\\
* ad un controllo finale del progetto,\\
* ad apporre un timbro datato su ogni documento o disegno emesso,\\
* a separare la documentazione in due dossier dei quali uno verrà consegnato alla Direzione di Produzione "DP" affinché possa procedere alla realizzazione dei prototipi in quantità indicata dalla Direzione Tecnica "DT", mentre il secondo verrà archiviato nell'archivio prototipi di "SSP".\\
\\
Durante la costruzione del prototipo tutti gli enti interessati, Acquisti "SAC", Produzione "DP", Officina "SOP", Montaggio "SMO", Collaudo "SCO", Qualità "SCQ", Programmazione Lavori "SPL", Magazzino "SMG" etc. potranno apporre sul Modulo M0402-02 "OSSERVAZIONI AL PRODOTTO E AL PROCESSO" le indicazioni o le osservazioni riscontrate durante la costruzione dello stesso. Sarà compito specifico del Controllo Qualità "SCQ" coordinare la raccolta di queste osservazioni.\\
\\
A prototipo costruito ed assemblato, il Controllo Qualità "SCQ" provvederà:\\
* a verificare la completezza della documentazione allegata al prototipo,\\
* a ritornare alla Direzione Tecnica "DT" il dossier con tutti i disegni ed il modulo M0402-02opportunamente compilato.\\
\\
La Direzione Tecnica "DT" provvederà:\\
* ad emettere una Richiesta di Intervento "RDIN" per allineare il progetto alle osservazioni riscontrate nella fase di realizzazione del prototipo. Tale richiesta di norma sarà assegnata al Responsabile del Progetto "RPR" originario.\\
* a registrare con il Q9000 tale richiesta di allineamento.\\
\\
Il Responsabile del Progetto "RPR" provvederà:\\
* ad esaminare attentamente le richieste di modifica sul modulo M0402-02,\\
* a verificare con "DT" e "DC" che le richieste avanzate non comportino una deviazione dall'obiettivo proposto da "DC" in fase di emissione della "RDPR",\\
* ad apporre al progetto, in accordo con la Direzione Tecnica "DT" tutte quelle modifiche e revisioni del caso.\\
\\
Terminate le modifiche il Responsabile del Progetto "RPR" provvederà:\\
* ad emettere la copia della distinta base scalare definitiva per archiviazione in "ARCHIVIODB",\\
* ad emettere quattro copie per ogni disegno definitivo,\\
* a riconsegnare la Richiesta di Intervento con l'indicazione delle modifiche effettivamente attuate e compilata in ogni sua parte alla Direzione Tecnica "DT",\\
* ad emettere la richiesta di intervento "RDLV" tramite il Q9000 per la stesura della documentazione tecnica e foglio di catalogo, con i disegni e le indicazioni necessarie.\\
\\
La Direzione Tecnica provvederà alla registrazione dell'evasione della richiesta con l'ausilio del Q9000 (vedi Capitolo 4).\\
\\
Non è' richiesta in questa prima fase l'indicazione a disegno del livello di modifica in quanto il disegno definitivo si differenzia dai precedenti per la mancanza del timbro "PROTOTIPO".\\
\\
''nota''. Anche per questi documenti l'auditor ha verificato che fossero opportunamente datati e firmati dai responsabili della DT prima di passare alla produzione.\\
L'auditor al termine dell'analisi della pianificazione della progettazione ha espresso soddisfazione per come veniva gestito l'intero percorso della progettazione e la relativa documentazione grazie all'ausilio del supporto informatico Q9000. L'unica critica l'ha espressa per il fatto che non fosse possibile stendere un documento che mettesse in evidenza gli step successivi della progettazione ossia quel documento in cui vengono specificate:\\
* le attività,\\
* le responsabilità,\\
* lo stato di avanzamento,\\
* le interfacce organizzative,\\
* i dati ed i requisiti di base per il progetto.\\
\\
Questo documento permette di tenere ben distinti i tre passi che l'ultima edizione della normativa ha evidenziato. Questi tre passi sono:\\
* Riesame della progettazione che è un aspetto gestionale ossia verificare che quello che mi ero dato come piano lo sto eseguendo.\\
* Verifica della progettazione che è un aspetto ingegneristico ossia entrare nei calcoli.\\
* Validazione della progettazione è una prova sul campo del prodotto interna o esterna all'azienda per verificare che il cliente sia soddisfatto.\\
\\
In sostanza la procedura utilizzata attualmente dall'azienda non separa nettamente le due fasi di riesame e verifica. Ciò è dovuto al fatto che in genere si progettano prodotti standard e quindi non ha molto senso stendere un vero e proprio piano di progetto per progetti che nel giro di due giorni vengono evasi. Il riesame che viene condotto in azienda consiste nell'attivazione tramite il Q9000 di un audit relativo alla progettazione con cui si controlla vengano evasi tutti i punti del progetto, ma l'auditor come detto ha evidenziato che questa è sostanzialmente un'attività di verifica di progettazione. Il supporto informatico Q9000 potrebbe permettere la stesura di un piano di progetto come richiesto dalla nuova normativa con dei piccoli interventi di modifica come da noi evidenziato nel Capitolo 4 e 22.\\
This page has only one version
«