Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 19-Aug-2019 18:10 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 203 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
\\
!! Copertura applicativa\\
Nella figura seguente vengono evidenzate, all'interno della mappa applicativa, le aree supportate da Delt.up\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-D5_001/D5BASE_002.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]\\
!! Contesto\\
All'interno del complesso processo di analisi della gestione, Delt.up svolge il ruolo fondamentale di collegamento ed elaborazione dei dati provenienti dai differenti sistemi gestionali.\\
Con l'ottica di fornire una visione d'assieme dei fenomeni, Delt.up reperisce, riordina, elabora e rende disponibili i dati, con la limitazione che essi si trovino su piattaforma AS400.\\
\\
Il Controllo di Gestione costituisce la più significativa, ma non l'unica, possibilità di applicazione.\\
\\
In tale ambito Delt.up rende coerenti e ristruttura dati di diversa estrazione (produzione, magazzini, acquisti, vendite, contabilità generale, etc.), archivia i parametri di calcolo ed i passi di elaborazione, crea report sintetici di gestione (tableau de bord), fornisce le informazioni di base ai sistemi di analisi multidimensionale.\\
\\
Risulta evidente che alle fondamenta dell'intera costruzione deve esistere una adeguata gestione operativa degli eventi di cui il controllo di gestione si ripropone di valutare l'impatto.\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-D5_001/D5_V001_01.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]In tale processo Delt.up può anche essere utilizzato per alimentare la contabilità analitica, ovvero generare quelle registrazioni a carattere gestionale che permetto la rilettura del conto economico e dello stato patrimoniale, consuntivo o previsionale, secondo variabili quali i centri di costo, le linee di prodotto, i mercati, etc.\\
\\
!! Principi generali\\
! Descrizione\\
Delt.up non è una struttura rigida di controllo di gestione, ma un insieme di strumenti elementari che permettono l'implementazione di flussi di reperimento, elaborazione ed emissione di dati atti ad ottenere il modello desiderato dall'azienda.\\
I consulenti possono essere propositivi nella realizzazione di un determinato modello in funzione dell'esperienza acquisita, ma obiettivo primario è quello di implementare il modello adatto all'azienda senza forzature al metodo indotte dallo strumento.\\
Nella nostra realizzazione abbiamo seguito le seguenti linee guida, nello spirito di tutte le applicazioni Sme.up.:\\
* Impostazione dei dati di base al livello più alto possibile (meccanismo dell'ereditarietà delle proprietà ai livelli inferiori)\\
* Indipendenza dall'ambiente gestionale\\
* Modularità dei vari passi della pianificazione\\
* Possibilità di simulare a video ogni singolo passo\\
* Ampia parametrizzazione delle scelte\\
Nel seguito illustriamo in dettaglio le impostazioni che ci hanno guidato nella realizzazione della applicazione di pianificazione dei materiali.\\
\\
!! Impostazioni del sistema\\
Delt.up è uno strumento, non una metodologia, esso assume la metodologia desiderata dall'utilizzatore. Esso nasce ovviamente dall'esperienza di implementazione di modelli diversi ma punta ad essere indipendente dal modello e dalla tipologia di azienda.\\
\\
Il risultato finale è la possibilità di produrre un bilancio gestionale capace di evidenziare in modo contabile tutti i fatti ritenuti rilevanti (ad esempio le varianti). Il raggiungimento di questo obiettivo avviene attraverso una serie di passi che portano a risultati intermedi (ad esempio il calcolo del costo orario o del costo delle attività o di indici per cliente).\\
La fase di impostazione consiste nella:\\
* definizione del risultato finale\\
* definizione dei risultati intermedi\\
* revisione dei processi esistenti e dei dati forniti\\
* revisione della struttura di assegnazione dei costi\\
* ai prodotti (o linea di prodotto)\\
* ai clienti (o mercati)\\
È frequente che tale analisi metta in evedenza carenze a livello\\
* di procedure e comportamenti in essere\\
* di dati e/o programmi di base\\
Una caratteristica importante dell'impostazione è che essa stessa è dinamica. L'azienda deve poter cambiare in tutto o in parte il proprio modello con minime modifiche al software.\\
\\
!! Modello dei dati\\
L'accurata strutturazione dei dati di base (anagrafiche, etc.) costituisce un passo determinante nella definizione di un sistema di controllo coerente e flessibile. La modellazione ad oggetti è prerequisito al corretto funzionamento di Delt.up.\\
\\
Tutti gli "oggetti applicativi" possono essere tema per le analisi di Delt.up. I principali oggetti coinvolti nel controllo di gestione sono i seguenti:\\
* Articolo\\
* Cliente\\
* Fornitore\\
* Conto contabile\\
* Centro di costo\\
* Centro di ricavo\\
* Voce di spesa\\
* Attività\\
* Dipendente\\
* Commessa\\
Ogni oggetto può essere riclassificato mediante altri oggetti con una struttura gerarchica libera.\\
Ogni oggetto, indipendente dall'ambiente applicativo che lo possiede, può essere arricchito di nuovi attributi in modo libero.\\
Potremo ad esempio riclassificare i dipendenti per competenza e/o associare ad ogni dipendente l'insieme delle attività da lui svolte.\\
Tecnicamente tutti i dati di base che definiscono gli oggetti applicativi potrebbero essere esterni a Delt.up. Esso vede gli oggetti attraverso la loro interfaccia e i dati come attributi virtuali.\\
\\
!! Logica di funzionamento\\
Delt.up vede il gestionale come un insieme di "sistemi conferenti". Tali sistemi rendono disponibili i dati in essi contenuti sotto forma di "eventi elementari", caratterizzati da una causale guida, da dei codici di oggetti applicativi, e da una serie di valori/numeri.\\
\\
Il sistema elabora gli eventi mediante una sequenza di passi configurabili che depositano i valori nelle tabelle di risultato (finale o intermedie).\\
\\
Le tabelle di risultato sono concettualmente simili ad un foglio di calcolo elettronico: i valori in esse registrati possono essere rielaborati con formule, possono dar luogo a ulteriori passi di algoritmo di trasformazione, oppure possono costituire la base per l'interrogazione, la stampa o l'output ad altro sistema di trattamento dati.\\
\\
!! Simulazione delle funzioni\\
Tutte le funzioni possono essere simulate mediante lo standard "Set'n play" di Sme.up. Un utente o un programmatore può cioè vedere l'effetto di un evento, modificare i parametri e ri vedere immediatamente l'effetto.\\
\\
!! Budget\\
Il budget è il sistema attraverso il quale, in fase preventiva, l'azienda definisce gli obiettivi strategici, i ricavi e i costi previsti nella loro distribuzione temporale, il modo con cui i costi vengono allocati alle diverse risorse in via preventiva per definire il costo previsto dei prodotti o delle attività della vendita.\\
\\
Delt.up mette a disposizione vari strumenti a supporto di tali attività. Alcuni sono nelle funzioni generiche di base, altri sono specifici di questo modulo.\\
Il budget può scomporsi in budget sezionali\\
* budget commerciale\\
* budget della produzione\\
* budget degli acquisti\\
* budget finanziario\\
* Ecc.\\
Rimane valido il principio secondo il quale è più proficuo gestire ed archiviare le informazioni al livello opportuno. Ad esempio:\\
* Mediante la struttura dei ''listini'' potremo pianificare le percentuali di aumento per fornitore e famiglia di prodotto.\\
* Potremo usare la ''distinta'' generica per definire associazioni di risorse (esempio distinta delle risorse critiche e relativo consumo)\\
Lo sviluppo del budget utilizza le funzioni standard del modulo MPS, cui si rimanda per approfondimenti.\\
Sarà così possibile associare previsioni con periodicità libera (giorno/settimana/mese o combinazione di questi) ad ogni copia di oggetti.\\
\\
Ad esempio:\\
||Cliente/articolo||quantità di vendita prevista
|Agente/Nazione | fatturato\\
|Zona/modello |volumi\\
|Ecc. |\\
\\
Si possono tramite questo ottenere:\\
* Analisi a valore\\
* Fabbisogni di materiali\\
* Carichi per risorsa\\
* Ecc.\\
Inoltre l'utilizzo della struttura tipica ''contesto/tema'' permette di associare dei fattori specifici ad ogni combinazione prevista di oggetti applicativi. Citiamo ad esempio il costo per unità d'opera oppure numero previsto di righe d'ordine di acquisto ecc.\\
\\
!! Consuntivo\\
Tutti gli strumenti cui si è fatto riferimento per il budget sono a disposizione anche delle funzioni di determinazione del consuntivo.\\
Il consuntivo si ottiene attraverso l'elaborazione di un flusso di azioni che agiscono in modo parametrico sui sistemi conferenti per ottenere dati intermedi ed eventualmente da questi altri dati intermedi fino al risultato desiderato. Sviluppiamo quanto detto con un esempio abbastanza semplice:\\
* Dal sistema conferente ''dichiarazioni di attività produttive'' ricavo i seguenti fattori\\
* Per centro di costo\\
* Ore di produzione effettiva\\
* Ore previste a standard per le quantità effettive\\
* Ore di fermo ecc\\
* Per dipendente / centro di costo\\
* Ore di presenza\\
* Ore di produzione effettiva\\
* Dal sistema conferente ''gestione del personale'' ricavo i seguenti fattori\\
* Per dipendente\\
* Ore lavoro ordinarie\\
* Ore straordinarie\\
* Costo\\
* Dal sistema conferente ''contabilità generale'' ricavo i seguenti fattori\\
* Per centro operativo\\
* Costo (dettagliato per natura)\\
* Elaboro\\
* Attribuzione ai centri dei costi se dipendenti da indici (esempio energia in base a potenza e ore di funzionamento)\\
* Ribaltamento dei costi dei centri ausiliari sui centri produttivi\\
* Ricavo\\
* Per centro\\
* Costo per unità di produzione (nel nostro esempio ore)\\
Il risultato ottenuto sarà input per elabporazioni successive quali il calcolo del costo del prodotto ecc.\\
\\
!! Strutture salienti\\
! Contesto/Tema\\
Ogni oggetto applicativo (che in DELT.UP definiamo ''contesto'' ), può essere titolare di un numero libero di ''temi'' .\\
Il tema è l'unione di\\
* una griglia di valori liberamente definita\\
* una tripletta di oggetti (facoltativi)\\
* un periodo (facoltativo)\\
Possiamo avere ad esempio:\\
||''Contesto''||''Tema''||''Oggetti''||''Periodo''||''Esempi di valori''
|Articolo | Costi standard | Tipo costo | Anno | Materiali / lavoro / indiretti\\
| | | | |\\
| | Costi attività | N/A | Mese | Acquistare / vendere / progettare\\
| | | | |\\
| | Statistiche | N/A | N/A | Cons.medio / Num. movimenti\\
| | | | |\\
| | Ecc. | | |\\
| | | | |\\
|Centro | Quadro | N/A | Anno | Energia / Aliquota orario / ecc.\\
| | | | |\\
| | Svil. voci | Natura spesa | Mese | Variabili / fissi / ecc.\\
| | | | |\\
| | Ecc. | | |\\
| | | | |\\
|Dipendente | Costi | N/A | Anno | Paga / TFR / ecc.\\
| | | | |\\
| | Centro lavoro | Attività Macchina | Mese | Ore produttive / fermi / rendimenti\\
\\
La griglia è un insieme di 99 valori ai quali è possibile\\
* definire il significato\\
* associare formule\\
* associare riclassifiche\\
* definire un valore come di totale\\
* definire un valore come risultato di un calcolo da programma\\
!! Sistemi conferenti\\
La ripresa dai sistemi conferenti consiste nelle seguenti fasi:\\
# Individuazione per ogni origine della causale caratteristica\\
# Normalizzazione della struttura\\
## Causale\\
## 10 oggetti liberi\\
## Una quantità\\
## 10 Valori\\
## Un tipo costo\\
## Un periodo di competenza\\
# Associazione alla causale caratteristica di una sequenza di passi applicabili. I passi possono essere:\\
## Ripartizione mediante indice\\
## Operazione su una griglia\\
## Generazione di una sintesi in base ad una riclassifica\\
## Ecc.\\
Esempi di sistemi conferenti implementati in Sme.up\\
* ''Contabilità''\\
* ''Produzione''\\
* ''Magazzino''\\
* ''Vendite''\\
* ''Acquisti''\\
* ''Personale''\\
* ''Cespiti''\\
* ''Budget''\\
\\
!! Analisi dei dati\\
Il sistema fornisce interrogazioni e stampe di varia natura. Le indagini direttamente su AS/400 hanno il pregio della dinamicità dei dati (ove opportuno) e della possibilità derivate dalla navigazione ed i limiti grafici tipici dello strumento.\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-D5_001/D5_V001_02.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]\\
Per analisi grafiche, Delt.up fornisce gli strumenti di uscita verso sistemi specifici mediante la definizione di "fonti" nel modulo Cube.up\\
Potremo pertanto estrarre cubi relativi a:\\
* Ricavi per nazione/linea prodotto\\
* Costi per centro di costo\\
* Analisi delle spese per dipendente\\
* Costi delle attività\\
* Ecc.\\
This page has only one version
«