Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.

This page (revision-1) was last changed on 17-Oct-2019 09:30 by UnknownAuthor

Only authorized users are allowed to rename pages.

Only authorized users are allowed to delete pages.

Difference between version and

At line 1 added 292 lines
%%(display:none)
{{{
WikiUp
}}}
/%
[{TableOfContents }]\\
!!! Ciclo esterno\\
!! Generalità\\
Con ciclo esterno in Sme.up intendiamo tutti i processi e le attività collegate alla gestione dello scambio di documenti e materiali con enti esterni ("Soggetti" nella nomenclatura Sme.up).\\
\\
Come esempio possiamo pensare alla gestione di tutti i documenti legati all'acquisto ed alla vendita di materiali e servizi (ordini, bolle, fatture, contratti. offerte, note credito, sia del ciclo attivo che del ciclo passivo).\\
\\
!! Documenti\\
L'elemento principale del ciclo esterno è il documento.\\
\\
Il documento è la formalizzazione di un rapporto che l'impresa intrattiene con un soggetto, le modalità con cui l'impresa si relaziona con il soggetto sono descritte nella testata del documento.\\
In base al tipo di rapporto potranno nascere transazioni con valenza economica e/o transazioni con valenza logistica, le informazioni legate a queste transazioni sono descritte nelle righe\\
del documento.\\
Con questa struttura possono essere trattati molteplici processi, i più comuni sono i processi di acquisto e vendita dei cicli passivo ed attivo. In questo caso il documento rappresenta la relazione tra un ente fornitore ed un cliente che richiede la prestazione di un servizio o la fornitura di un materiale.\\
\\
Il documento è costituito da:\\
* una testata dove sono registrate le informazioni principali del documento:\\
** Ente richiedente (intestatario)\\
** Ente di fatturazione (a chi deve essere inviata la fattura nel caso di ciclo attivo, a quale indirizzo il fornitore dovrà inviare la propria fattura nel caso di ciclo passivo)\\
** Destinazione\\
** Condizioni di pagamento (listino, valuta, metodo di pagamento, banca di appoggio, ...)\\
** Condizioni di spedizione (consegna, spedizione, imballo, ...)\\
** Riferimento commerciale\\
** Provvigioni, agenti, ..\\
** Riferimenti esterni (documento o chiamata del committente)\\
** Riferimenti contabili (commessa, voce di spesa, centro di costo richiedente, ...)\\
* Una o più righe relative all'oggetto della fornitura, la riga è riferita a:\\
** Oggetto della fornitura (generalmente un articolo codificato, ma può essere anche un oggetto qualsiasi come un elemento di tabella oppure un oggetto generico\\
** Prezzo e sconti / maggiorazioni applicati\\
** Valuta\\
** Quantità e unità di misura (sia interna che esterna)\\
** Data di consegna richiesta / confermata\\
** Dati contabili (commessa, voce di spesa, centro di costo, assoggettamento IVA, ...)\\
** Dati logistici (lotto, ubicazione, contenitore, riferimento ordine produzione, ...)\\
Ogni documento ha almeno una riga (salvo i casi di documenti incompleti in cui si apre la testata allo scopo di prenotare il numero documento).\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-V5_001/V5_00_001.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]\\
Il documento è caratterizzato da:\\
* Tipo documento\\
* Modello\\
* Flag di testata\\
* Tipo riga\\
* Flag di riga\\
! Tipo documento\\
Il tipo documento è la caratteristica principale, determina di quale gruppo di documenti stiamo parlando, cioè se si tratta di ordini di vendita o di acquisto oppure di bolle o fatture.\\
\\
L'adozione del concetto di tipo documento permette a Sme.up di concentrare in un unico archivio logico (in pratica un unico archivio fisico per le testate di tutti i tipi documento + un unico archivio fisico per le righe di tutti i tipi documento) la gestione di tutti i possibili documenti del ciclo esterno: il codice tipo documento "seziona" questo archivio in N archivi, uno per ogni tipo documento.\\
\\
Per comprendere questo concetto immaginiamo una gestione manuale: in una gestione manuale avremo dei raccoglitori in cui, differenziati per tipologia di rapporto, vengono conservati i documenti.\\
\\
Chiamiamo questi raccoglitori "Registro" o "Portafoglio" potremo avere il portafoglio delle previsioni ordini di vendita, il portafoglio degli ordini confermati di vendita, il registro degli ordini di acquisto, il registro delle offerte, ecc...\\
\\
Per ogni registro o portafoglio potremo compilare delle opportune statistiche, stampe, manutenzioni e interrogazioni.\\
\\
Ad ogni portafoglio diverso corrisponde un tipo documento diverso; come suggerimento nella creazione dei tipi documento, consideriamo la possibilità o necessità di avere statistiche comuni o separate (es. le statistiche di vendita non dovranno contenere anche le previsioni di ordine poiché queste non sono confermate).\\
\\
La concentrazione in un unico archivio di tutti i tipi documento permette il grande vantaggio di normalizzare e standardizzare tutte le funzioni di manutenzione e gestione che si appoggiano sull'archivio (la gestione testate e righe di un ordine di vendita non è molto dissimile dalla gestione testate e righe di un ordine di acquisto), l'unificazione inoltre fornisce la possibilitàdi estendere automaticamente alle gestioni di tutti i tipi documenti le migliorie e le implementazioni che vengono portate su un documento.\\
\\
Il tipo documento è riferito alla Tabella V5D dove sono descritte le principali caratteristiche del documento stesso (tipi ente di riferimento, gruppi flag assunti di testata e riga, gruppi di modelli ammessi, ecc...).\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-V5_001/V5_00_002.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]\\
! Modello documento (causale documento)\\
Per ogni tipo documento potrebbero esistere diversi modelli; il modello definisce una particolare famiglia di un tipo documento.\\
Ad esempio se stiamo trattando dei tipi documento ordini di vendita potrebbe essere interessante per l'azienda distinguere tra ordini intergruppo, ordini CEE e ordini extraCEE, (per numerazioni diverse, per fatture diverse, per classificazioni statistiche diverse, ...) ogni diversa distinzione è caratterizzata da un diverso modello documento.\\
\\
I modelli documento sono raccolti nei diversi sottosettori della tabella V5A (ogni sottosettore rappresenta una categoria di modelli tutti appartenenti ad un tipo documento).\\
\\
Tra le principali caratteristiche del modello documento possiamo citare: numeratori (interno del documento, di stampa bolla, di stampa fattura), gruppo flag di testata (quando diverso dal default definito nel tipo documento), categoria dei tipi riga ammessi, gruppo all'interno della categoria per restringere il campo dei tipi riga possibili, la modalità di presentazione a video della testata, ecc...).\\
\\
! Tipo riga (causale di riga)\\
In un documento possono essere necessarie diverse tipologie di riga, ad esempio articoli da vendere, spese di trasporto, contenitori inviati in prestito d'uso, materiali da restituire, articoli omaggio, ecc...\\
\\
Per ciascuna tipologia si può definire uno specifico tipo riga, a cui sono associati:\\
* la tipologia degli oggetti cui la riga è riferita\\
* il metodo di calcolo del prezzo e dell'imponibile di fattura\\
* i movimenti di magazzino che devono eventualmente essere lanciati in fase di applicazione del documento\\
* ....\\
I vari tipi riga sono codificati nei sottosettori della tabella V5B (ogni sottosettore rappresentauna categoria di tipi riga tutti collegati ad una famiglia di modelli).\\
\\
Tra le principali caratteristiche dei tipi riga possiamo elencare: la obbligatorietà della gestione del prezzo o delle quantità, la sezione di listino da utilizzare, le causali di magazzinoda usare per la movimentazione dei materiali, la modalità di presentazione a video, i codici caratteristici del trattamento del conto lavoro, ecc..\\
\\
! Flag testata e di riga\\
I flag della testata e di riga, svolgono una funzione importante, sia per determinare il comportamento del documento (se darà origine ad una fattura, se genererà movimentazioni di magazzino, se è un documento di conto / lavoro, ecc...), sia per definire lo stato di specifiche funzioni applicabili al documento (se è già stato collegato al documento origine, se è già stato bollato o fatturato, ...).\\
\\
I flag di testata vengono assunti al momento della creazione del record; si utilizza la logica della "risalita" (o ereditarietà): se esiste il gruppo flag a livello del modello viene assunto questo, altrimenti si risale al gruppo flag del tipo documento.\\
\\
La stessa logica vale per i flag di riga: se esiste il gruppo flag di riga a livello del tipo riga lo si assume, altrimenti si assume quello a livello del modello (se presente) o si risale al gruppo flag del tipo documento.\\
\\
I flag possono poi essere movimentati da specifiche funzioni; sono disponibili anche dei flag liberi da utilizzare per specifiche applicazioni utente variabili da azienda ad azienda.\\
\\
!! Attività - estrazione documenti\\
Nella pratica aziendale la gran parte dei documenti derivano da altri documenti origine da cui estraggono in totale o in parte delle informazioni.\\
\\
Facciamo alcuni esempi:\\
* la registrazione della consegna di un materiale viene normalmente riferita ad un ordine di acquisto precedente da cui è possibile derivare la gran parte delle informazioni (chi fornisce,\\
quali articoli, a quali esponenti di modifica, a quali prezzi, ...)\\
* un ordine di vendita può essere derivato da una precedente offerta da cui si ricavano i dati del cliente, gli articoli da fornire, i prezzi, ecc..\\
* una richiesta di consegna può essere derivata dal contratto quadro a cui è riferita\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-V5_001/V5_00_003.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]\\
Sfruttando questa caratteristica dei documenti nel ciclo esterno di Sme.up è stato implementato un meccanismo di derivazione di un documento da un altro precedente.\\
\\
Questo meccanismo viene detto di "estrazione dei documenti" ed è eseguito da un flusso di azioni in sequenza, ciascuna delle quali esegue una parte delle attività previste e nel quale possono\\
essere anche inseriti programmi di exit su specifiche utente.\\
\\
I programmi principali da inserire nei flussi di estrazione sono:\\
* creazione testata documento,\\
* estrazione righe\\
* collegamento\\
In aggiunta ai programmi principali, nel flusso possono essere inseriti anche altri programmi specifici:\\
* in un flusso di ricevimento, insieme all'estrazione della bolla entrata materiali dagli ordini acquisto si potrebbero inserire dei programmi per il confezionamento dei materiali ricevuti (proposta e selezione del contenitore opportuno, creazione delle etichette identificative, stampa etichette)\\
* in un flusso di creazione richiesta di consegna a fronte di un contratto quadro si potrebbero attivare dei programmi per la stampa del documento richiesta di consegna, la composizione di una e-mail da inviare all'area manager ed all'agente con, in allegato, il documento appena creato in formato PDF\\
* in un altro flusso di ricevimento materiali si potrebbe inserire un programma di analisi dei fabbisogni per l'identificazione delle urgenze e la stampa di opportuni documenti per lo smistamento materiale\\
* ecc...\\
\\
[{Image src='immagini/MBDOC_VIS-V5_001/V5_00_004.png' caption='' width='100%' style='max-width: 100%;'}]\\
! Creazione testata documento\\
Questa azione del flusso premette di creare una testata documento come derivazione da un documento origine oppure ex novo (in questo caso i dati di testata vengono estratti dall'anagrafico dell'ente intestatario del documento).\\
\\
''Nota'', nella creazione di una testata documento di tipo bolla entrata materiali oltre al normale inserimento di numero bolla / data del fornitore è possibile inserire anche la data documento che corrisponde alla data di acquisizione del documento in azienda (quando la bolla è stata consegnata), questa data potrebbe non corrispondere alla data di registrazione dell'entrata nel sistema, ma potrebbe essere usata come data di registrazione dei movimenti di magazzino se sono state fatte le opportune parametrizzazioni delle tabelle del tipo documento.\\
\\
! Estrazione righe\\
Questa è normalmente l'azione successiva a quella di creazione testata, anche in questo caso le righe possono essere inserite completamente o fatte derivare da righe dei documenti origine; è possibile filtrare le righe proposte con la quantità riportata da un gruppo fonti specificato nel flusso oppure con le quantità presenti nelle corrispondenti richieste di movimentazione eseguite.\\
\\
Sono disponibili diverse forme di presentazione delle righe, guidate dai parametri di impostazione.\\
\\
''Nota'', se si sta eseguendo un'estrazione derivata da righe di documenti origine e viene scelta la presentazione della quantità residua, questa viene calcolata dinamicamente sulla base della quantità richiesta nel documento origine e delle quantità evase nei precedenti documenti aventi come origine la riga in esame.\\
\\
! Collegamento - Consuntivazione\\
Generalmente alla fine di un flusso di estrazione esiste l'azione di collegamento, questa azione può sia incrementare la quantità evasa sul documento origine sia lanciare i movimenti di magazzino derivati dalle causali di movimentazione associati alle righe del documento creato.\\
\\
''Nota'', quale quantità sarà aggiornata sul documento origine e se saranno anche generati movimenti di magazzino è stabilito dal gruppo flag di riga.\\
\\
!!! Gestione Materiali Interna / Esterna\\
Nell'ambito delle problematiche connesse ai rapporti di trasferimento materiali da/per l'esterno, sia di proprietà dell'azienda, sia di terzi, e degli eventuali ordini ad essi collegati, SMEUP offre la seguente copertura funzionale.\\
!! Conto lavoro\\
* ''conto lavoro passivo'', si tratta della modalità di produzione attraverso la quale vengono inviati ad un fornitore esterno dei componenti o dei semilavorati affinché questi esegua delle lavorazioni, in questo caso il fornitore si sostituisce ad un reparto interno all'azienda.\\
Sono possibili 2 modalità per la gestione del conto lavoro passivo:\\
** ''conto lavoro di fase'', quando il fornitore esegue solo una fase del ciclo di lavorazione\\
** ''conto lavoro pieno'', quando il fornitore riceve i componenti ed esegue la totalità della lavorazione\\
* ''conto lavoro attivo'', è la situazione opposta in cui l'azienda funge da fornitore di conto lavoro per un cliente\\
! Conto lavoro passivo\\
Tratta gli ordini di lavorazione eseguiti da Enti esterni con utilizzo di materiale inviato dall'azienda.\\
* Gestione sia del conto lavoro di fase sia del conto lavoro pieno\\
* Trattamento dell'entità articolo/fase, per differenziare un prodotto a diversi livelli di avanzamento.\\
* Possibilità di generare, nella pianificazione materiali, ordini pianificati di conto lavoro pieno, se la tecnica di approvvigionamento dell'articolo è di lavorazione esterna.\\
* Creazione automatica di richieste od ordini di conto lavoro di fase, a partire da un ordine di produzione, per le sue operazioni esterne.\\
* Inserimento manuale di ordini di lavorazione, oppure rilascio da richieste o da ordini pianificati, con generazione impegni sui componenti.\\
* Pianificazione spedizione componenti al terzista, sia puntuale in base ai singoli impegni dell'ordine, sia a copertura del fabbisogno netto presso il fornitore.\\
* Esecuzione spedizione componenti, con loro trasferimento da un'area interna ad una esterna (entrambe di proprietà dell'azienda).\\
* Ricevimento assieme, con scarico dei componenti dall'area esterna, ed eventuale avanzamento dell'ordine di produzione collegato, e versamento automatico dell'assieme all'ultima fase.\\
* Possibilità di ricevimento con caricamento dell'assieme ad un altro terzista per una lavorazione successiva, senza far transitare il materiale dall'azienda, ma registrando il documento per scopi contabili.\\
* Possibilità, all'atto del ricevimento, di declassare il documento da ricevimento in conto lavoro a ricevimento a prezzo pieno (nel qual caso non vengono scaricati i componenti dall'area esterna).\\
* Gestione di ordini esterni di rilavorazione: spedizione dello stesso articolo dell'ordine.\\
\\
! Conto lavoro attivo\\
Tratta gli ordini di lavorazione eseguiti dall'azienda con materiali totalmente o parzialmente ricevuti da Enti esterni.\\
* Ricevimento componenti da enti esterni e caricamento in aree di magazzino interne di proprietà di terzi\\
* Ricevimento ordine di lavorazione e generazione automatica impegni dei componenti\\
* Analisi copertura di questi impegni con materiale di terzi\\
* Spedizione dell'assieme con evasione dell'ordine e scarico dei componenti ricevuti.\\
* Possibilità di analisi all'atto della spedizione della copertura degli impegni, con eventuale declassamento dell'ordine (da lavorazione a prezzo pieno), sia in modo automatico sia con interazione con l'operatore.\\
\\
!! Trasferimento materiali in conti diversi\\
Tratta le movimentazioni da/per l'azienda di materiali di sua proprietà o di proprietà di Enti esterni, movimentati a vario titolo (per conto deposito, prestito d'uso, conto visione),\\
* Spedizione ad Enti esterni di materiale di proprietà dell'azienda\\
* Restituzione da Enti esterni di materiale precedentemente inviato\\
* Ricevimento da Enti esterni di materiale di loro proprietà\\
* Restituzione ad Enti esterni di materiale precedentemente ricevuto\\
* Spedizione di materiale di proprietà dell'Azienda in aree esterne di sua proprietà (fiere, esposizioni)\\
* Rientro di tale materiale in sede\\
* Possibilità, in tutti i casi, di gestione a 'partita': ricevimento di un materiale a fronte del documento di spedizione originario, o viceversa.\\
\\
!! Moduli coinvolti\\
L'applicazione si sviluppa all'interno del modulo di gestione documenti, dove si svolgono le seguenti attività:\\
* l'inserimento dell'ordine\\
* la spedizione dei materiali a fronte dell'ordine o meno per la produzione del documento di trasporto, ed il loro ricevimento.\\
* la fatturazione del conto lavoro attivo\\
Sono inoltre utilizzati i seguenti moduli, che possono appartenere sia a SMEUP, sia ad altri applicativi (posto che essi abbiano la sufficiente copertura), interfacciati in modo opportuno.\\
* ''Listini'': per stabilire il costo di una lavorazione al livello desiderato:\\
** Ente / Articolo\\
** Ente / Articolo / Fase\\
** Articolo (per tutti gli Enti)\\
* ''Distinta base'': per di definire elenchi di materiali (di spedizione o ricevimento):\\
** a livello di articolo\\
** a livello di articolo/tipo ordine (diversi, ad esempio, per definire elenchi distinti per il conto lavoro attivo e passivo)\\
** a livello di singolo ordine di lavorazione\\
* ''Dati di articolo/ente'', per stabilire il fornitore a cui verrà assegnato l'ordine, all'atto della sua pianificazione.\\
* ''Dati di articolo/plant'', da cui ricavare lotti e tempi di approvvigionamento, per gli ordini pianificati di lavorazione.\\
* ''Gestione magazzino'': per definire le aree in cui si intende suddividere la giacenza:\\
** materiale di Clienti in Sede per conto lavorazione\\
** materiale dell'Azienda da Clienti in conto visione\\
* ''Postacquisto'', per la contabilizzazione della fattura di conto lavoro passivo\\
* ''Qualità'', per eseguire\\
** la registrazione dei lotti in ingresso\\
** la stampa del documento di identificazione del materiale\\
** collaudo\\
* ''Pianificazione materiali'', da cui trarre eventuali suggerimenti di ordini di conto lavorazione passivo da eseguire\\
* ''Richieste d'acquisto'', per trattare le richieste di conto lavorazione (sia pieno sia di fase).\\
* ''Gestione produzione'',\\
** per la generazione e l'avanzamento di ordini di conto lavorazione di fase\\
** per il trattamento degli impegni di richieste e documenti (ordini e bolle).\\
!! Documenti tipici di esempio\\
Di seguito riportiamo una lista dei documenti che possono essere gestiti nel ciclo esterno di Sme.up, la lista non ha la pretesa di essere esaustiva ma serve come indicazione delle potenzialità di questa applicazione.\\
\\
! Documenti del Ciclo passivo\\
Comprende tutti i documenti collegati alla gestione acquisti, possono essere classificati nei seguenti tipi, ad esempio:\\
* documenti di acquisto\\
* documenti di ricevimento\\
* documenti di fatturazione fornitore\\
! Ordini Acquisto\\
In questa tipologia sono compresi tutti i documenti che governano le attività vere e proprie di acquisto; per questo tipo di documento si possono prevedere diversi modelli:\\
* ''Contratto quadro'', è un accordo con il fornitore per l'acquisto di beni e/o servizi. Il contratto è caratterizzato da: intervallo di tempo di validità, prezzi stabiliti, quantità stabilite (nel caso di fornitura di beni), un ammontare totale. Se il contratto prevede l'acquisto di merci le consegne (articolo, quantità, data) saranno richieste attraverso il documento richiesta di consegna. Le righe possono essere di uno qualsiasi dei tipi visti precedentemente.\\
* ''Richiesta di consegna'', questo documento deriva direttamente dal precedente a cui si riferisce. Può essere anche attivato da una richiesta materiali proveniente da un modulo di pianificazione MRP (Sme.up o di altre applicazioni). Contiene righe di articoli codificati (componenti di produzione, prodotti finiti, articoli materiali accessori codificati: consumo, cancelleria, attrezzi, ....).\\
* ''Piano di consegna'', è simile al contratto quadro ma prevede solo l'acquisto di merci e queste hanno già quantità e date prefissate. Contiene righe di articoli codificati (componenti di produzione, prodotti finiti, articoli materiali accessori codificati: consumo, cancelleria, attrezzi, ....).\\
* ''Ordine standard per l'acquisto di beni'', è il classico ordine di merci, può essere generato autonomamente oppure creato con riferimento ad una richiesta di acquisto o all'approvazione di un suggerimento MRP (Un caso particolare può essere l'Ordine Gratuito). Contiene righe di articoli codificati (componenti di produzione, prodotti finiti, articoli materiali accessori codificati: consumo, cancelleria, attrezzi, ....) e/o anche righe di oggetti generici non codificati o di ogni altro tipo di oggetto.\\
* ''Conto lavoro passivo'', è un ordine nel quale si richiede al fornitore di eseguire delle lavorazioni su componenti propri forniti direttamente dal cliente. simile al classico ordine di merci, può essere generato autonomamente oppure creato con una richiesta di acquisto o all'approvazione di un suggerimento MRP. Contiene righe di articoli codificati (componenti di produzione, prodotti finiti, articoli materiali accessori codificati come attrezzi, ....).\\
* ''Ordine per l'acquisto di servizi'', serve per l'acquisto di servizi (prestazioni d'opera, consulenze, ...), può essere generato direttamente o derivare da una richiesta di acquisto. Il servizio richiesto può essere di tipo continuativo oppure estemporaneo; nel primo caso il servizio potrebbe essere codificato, mentre nel secondo caso no. Casi particolari di ordini di servizi sono Contratto di manutenzione, Contratto di affitto. In base alla codifica del servizio nelle righe documento possiamo avere: righe di servizi codificati,righe di oggetti generici.\\
! Bolle Ricevimento\\
In questa tipologia sono compresi tutti i documenti che governano le attività di ricevimento materiali e di certificazione di servizio reso, quindi i modelli previsti sono:\\
* ''Bolla entrata materiale'', certifica il ricevimento dei materiali, è riferita e deriva da un ordine standard, da un piano di consegna, da una richiesta consegna emessa a fronte di un contratto, oppure da un ordine di conto lavorazione. Contiene righe di articoli codificati (componenti di produzione, prodotti finiti, articoli materiali accessori codificati: consumo, cancelleria, attrezzi, ....) oppure un qualsiasi oggetto generico.\\
* ''Bolla restituzione materiale'', serve per la restituzione al fornitore di materiale consegnato non conforme alle specifiche dell'ordine ed è derivato dalla bolla entrata materiale relativa. Contiene righe di articoli codificati (componenti di produzione, prodotti finiti, articoli materiali accessori codificati: consumo, cancelleria, attrezzi, ....) oppure un qualsiasi oggetto generico.\\
* ''Benestare per servizio reso'', certifica l'esecuzione del servizio ordinato, è riferito e deriva da un contratto, da un ordine per la fornitura di servizi o direttamente come input di una fattura fornitore. In base alla codifica del servizio nelle righe documento possiamo avere: righe di servizi codificati, righe di oggetti generici.\\
! Fatture fornitori\\
Vengono concepite come controllo di quadratura (in importo e quantità) della fattura con i documenti a cui è riferita, in generale le fatture dei fornitori sono riferite ad una o più bolle di consegna (avremo quindi il riferimento a bolle entrata materiali) o a bolle di benestare servizio reso.\\
\\
!! Documenti del Ciclo attivo\\
Comprende tutti i documenti collegati alla gestione vendite, possono essere classificati nei seguenti tipi, ad esempio:\\
* offerte\\
* documenti di vendita\\
* documenti di spedizione\\
* documenti di fatturazione al cliente\\
! Offerte\\
In questa tipologia sono compresi tutti i documenti che precedono le attività vere e proprie di vendita; per questo tipo di documento si può prevedere il seguente modello:\\
''Offerta / Quotazione'', serve per registrare i dati relativi alla quotazione fatta ad un cliente per una determinata fornitura richiesta,\\
vengono registrati dati tipo: prodotti, prodotti alternativi, descrizioni, forniture, prezzi, date, disponibilità, probabilità (stato)....... La fornitura offerta può essere di materiali (codificati e non), o servizi.\\
\\
! Ordini\\
Sono compresi tutti i documenti che governano le attività vere e proprie di vendita, per questo tipo di documento si possono prevedere diversi modelli:\\
* ''Contratto quadro'', è un accordo con il cliente per la fornitura di beni e/o servizi. Il contratto è caratterizzato da: un intervallo di tempo di validità, dei prezzi stabiliti, delle quantità stabilite (nel caso di fornitura di beni), un ammontare totale. Se il contratto prevede la fornitura di merci le consegne da eseguire (articolo, quantità, data) saranno registrate attraverso il documento richiesta di consegna. Come per l'offerta, la fornitura prevista può essere di materiali (codificati e non), o servizi.\\
* ''Richiesta di consegna'', questo documento deriva direttamente dal precedente a cui si riferisce. È attivato dalla richiesta di consegna materiali emessa dal cliente e contiene righe degli stessi tipi del contratto quadro cui sono riferite.\\
* ''Ordine standard per fornitura di beni'', è il classico ordine di vendita, può essere generato autonomamente oppure creato con riferimento all'offerta/quotazione. Un caso particolare può essere l'Ordine Gratuito. Le righe sono di uno qualunque dei tipi che prevedono la fornitura di materiali.\\
* ''Ordine di autorizzazione alla restituzione'', serve per autorizzare la restituzione di materiale (che ad esempio può essere arrivato dal cliente danneggiato) consegnato con un ordine tipo quelli precedentemente visti (richiesta di consegna a fronte di contratto, piano di consegna, ordine di vendita, ...) a sua volta può generare un ordine di consegna gratuito o una nota di accredito\\
* ''Conto lavoro attivo'', è un ordine nel quale il cliente richiede di eseguire delle lavorazioni su componenti propri forniti direttamente dal cliente. Simile al classico ordine di vendita, può essere generato autonomamente oppure creato con riferimento alla quotazione. La riga ha la particolarità di avere un parametro (parametro di conto lavoro) attraverso il qualeviene descritto l'elenco dei materiali forniti dal cliente e per i quali sarà caricato un conto lavoro al ricevimento e scaricato alla spedizione.\\
* ''Ordine per la fornitura di servizi'', serve per la fornitura di servizi (prestazioni d'opera, consulenze, ...), può essere generato direttamente o derivare da una offerta. Il servizio richiesto può essere di tipo continuativo oppure estemporaneo e può essere codificatoo meno. Casi particolari di ordini di servizi sono: Contratto di manutenzione, Contratto di affitto.\\
! Spedizioni\\
Tratta dei documenti per la spedizione al cliente dei materiali ordinati. Nel modulo del ciclo esterno di Sme.up non sono previsti né i documenti di prelievo (liste di prelievo, pick list), né\\
i documenti di imballo (lista colli, packing list) perché sono documenti specificamente attinenti alla gestione dei materiali e quindi gestiti nel proprio modulo.\\
\\
Nel ciclo attivo avremo i seguenti modelli:\\
* ''Bolla accompagnamento materiali'', è il documento usato per il trasporto della merce verso il cliente, viene creato a fronte di uno dei vari modelli di ordine previsto, nel processo di creazione della bolla è anche possibile far derivare le quantità dei materiali da liste dei prelievi effettuati o dalle packing list composte.\\
* ''Bolla materiali diretta'', si utilizza quando la consegna del materiale al cliente avviene direttamente senza la creazione di un ordine, mentre la fatturazione potrà essere differita. Il comportamento, a parte la mancata derivazione da un ordine, è in tutto simile al modello visto in precedenza.\\
! Fatture di vendita\\
Come per il ciclo passivo anche nel ciclo attivo di Sme.up si considerano le fatture come una derivazione del documento "bolla", in questo caso associato al documento bolla esiste la stampa fattura che assume caratteristiche differenti in base a quanto richiesto dal cliente.\\
\\
Potremo avere ad esempio questi modelli:\\
* ''Fattura normale'', è il documento a fronte del quale il cliente paga, contiene la lista dei materiali spediti ed i relativi prezzi. Le righe possono le stesse previste nella bolla di spedizione.\\
Sono possibili modalità:\\
** ''Prestampa'', è una sorta di stampa di prova della fattura, il lay out ed i dati stampati sono gli stessi della fattura, ma non vengono attivati il numeratore delle fatture e lo stato di avanzamento del documento.\\
** ''Stampa'', crea la fattura effettiva, prepara il file per la contabilizzazione, e lancia lastampa fattura\\
** ''Ristampa'', ripete la stampa di una fattura creata in precedenza.\\
* ''Nota di addebito - Nota di credito'', in genere questi documenti non vengono creati a seguito della stampa di una bolla di vendita, ma potrebbero essere collegati ad una bolla o ad un ordine.\\
* ''Fattura proforma'', può essere richiesto, come documento per la spedizione, in alternativa alla bolla accompagnamento materiali, ha un lay out molto simile ad una fattura, con la differenza che la sua stampa non attiva lo stato di "fattura emessa" e la relativa contabilizzazione. La stampa della fattura proforma ha molte cose in comune con la "prestampa" di una fattura.\\
* ''Fattura diretta'', si applica nel caso di fornitura diretta senza la creazione di un ordine e la stampa di una bolla di accompagnamento, contiene tutte le caratteristiche dell'ordine standard e si chiude direttamente con la stampa fattura.\\
\\
!!! Gestione Richieste di acquisto in Trade.up\\
La richiesta di Acquisto in Trade.up diventa uno strumento strettamente integrato con la gestione ordini fornitori, in quanto la Rda diventa la riga origine dell'ordine fornitore.\\
I vantaggi li possiamo riassumere in questi punti:\\
# Collegamento/Scollegamento delle quantità nella modalità nativa di V5. Se cancello una riga fornitore la quantità ordinata della Rda si aggiorna, non posso cancellare una rda se esistono ordini acquisto estratti.\\
# Possibilità di utilizzare tutti gli strumenti di implementazione V5 come visualizzatori, exit, programmi funizzati...\\
# Uniformità Aziendale delle form di inserimento dati ed interrogazione.\\
# Gestione Workflow per Testata di Rda (valido il processo per un insieme di righe di rda).\\
\\
!! Assunti\\
Il database di Trade_up nella gestione rda viene rispettato.\\
Si consiglia comunque di attenersi all'impostazione tabellare di esempio contenuta nel modello per l'avviamento iniziale dell'applicazione.\\
In particolare si sconsiglia di intestare la rda ad uno specifico fornitore, in quanto ciò limita la gestione del work-flow di applicazione e di estrazione della rda in ordine fornitore.\\
L'ente cui abbiamo intestato la testata delle Richieste di acquisto è l'azienda.\\
E' possibile impostare "n" tipi riga tanti quanti tipi oggetto vogliamo gestire, si noti che il fornitore è scritto nel campo R§CODS.\\
\\
!! Generazione Ordine\\
La generazione dell'ordine di acquisto viene fatta attraverso un classico flusso di estrazione "V5"\\
L'estrazione può essere filtrata per :\\
* buyer\\
* fornitore\\
* stato approvazione rda\\
* oggetto\\
This page has only one version
«