WikiUp
La pertinenza è quella caratteristica presente su qualsiasi evento contabile, che permette di determinarne il tipo di rilevanza (civilistica o gestionale).

La pertinenza viene determinata in base alla configurazione del tipo di registrazione ed in funzione di essa attribuita a tutte le scritture che costituiscono la registrazione (testate, righe, righe di analitica).

Se la pertinenza viene perciò attribuita secondo una certa struttura è possibile interrogare le scritture contabili secondo differenti principi in base ai filtri che vengono applicati a tale caratteristica.

Fermo restando che i valori della pertinenza 1 e 2 hanno un significato preciso:
1 = movimento fiscale che non si interseca mai con le considerazioni gestionali;
2 = movimento fiscale che va a sommarsi alle rettifiche gestionali.

Per gli altri valori della pertinenza il significato attribuibile è del tutto libero, ma è consigliabile attribuirvi un significato ben preciso (in particolare è utile differenziare quelle che sono le rettifiche manuali da quelle invece automatiche costruite dal sistema).

A fianco della pertinenza è presente inoltre un'altra caratteristica fondamentale dell'evento contabile: la condizione, che identifica invece lo stato "temporale" degli eventi, suddividendoli fra eventi effettivi (cioè gli "attivi") e quelli previsionali (cioè i "simulati").

Nelle interrogazioni di contabilità sono perciò disponibili dei filtri su tali caratteristiche, che possono essere poi estesi configurando due apposite tabelle, i quali permettono di ridefinire le descrizioni delle combinazioni esistenti (se il codice dell'elemento corrisponde ad un codice filtro già esistente) in modo da renderle più chiare per gli operatori, o di creare nuove combinazioni se l'elemento inizia per "*" e al suo interno contiene l'elenco dei valori validi per per tale elemento. Tali tabelle sono la C5*PE (per la pertinenza) e la C5*CO (per la condizione).

Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.
«