WikiUp

Le righe processate dal file INV hanno degli headers (TAG) che definiscono il tipo di riga, il formato del testo contenuto e l'eventuale file di overlay.

Gli headers hanno il seguente schema:
....+....1....+....2....+....3....+....4....+....5 TAGattributi............Testo o altri dati (in base al TAG)


Dettaglio dei valori da ssegnare ad una riga


COORDINATE ASSOLUTE

Le coordinate assolute, supportate in alcune specifiche sono espresse in punti tipografici. Di seguito sono riportate le dimensioni dei principali formati PDF generabili:
NotaLarghezzaAltezza
il formato A2 verticale ha come dimensioni11901684
il formato A2 orizzontale ha come dimensioni16841190
il formato A3 verticale ha come dimensioni8421190
il formato A3 orizzontale ha come dimensioni1190842
il formato A4 verticale ha come dimensioni595842
il formato A4 orizzontale ha come dimensioni842595
il formato A5 verticale ha come dimensioni421595
il formato A5 orizzontale ha come dimensioni595421
il formato LT verticale ha come dimensioni612792
il formato LT orizzontale ha come dimensioni792612

Per dare un'idea della proporzionalità fra CPI e punti tipografici: 10 CPI corrispondono a 12,545664208490477228218892550631 punti, 12 CPI a 10,467760016547598883248141693027 punti e 15 CPI a 8,3481927710843373493975903614448 punti.
Di seguito sono riportati gli elenchi dei valori consentiti per ogni flag di formato:

STILE FONT

Cod.Descr.
NORMAL"-"
ITALIC"A"
BOLD"B"
BOLDITALIC"C"
UNDERLINE"D"
BOLDUNDERLINE"E"
BOLDITALICUNDERLINE"F"
ITALICUNDERLINE"G"
STRYKE"H"
BOLDSTRYKE"I"
BOLDITALICSTRYKE"L"
ITALICSTRYKE"M"


DIMENSIONE FONT

La dimensione font segue la seguente scala:
0123456789ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZabcdefghijklmnopqrstuvwyz.

La scala è operativa dal valore 5 in avanti.
Oltre questa scala di valori esistono dei valori aggiuntivi gestiti.
Fra questi vengono gestiti dei valori grandi predefiniti ed equivalenti a 70, 90, 110, 130, 150 punti.
Tali valori sono rappresentati da:
Cod.Descr.
é equivalente a 70
è equivalente a 80
à equivalente a 90
ò equivalente a 100
ù equivalente a 110

Vengono inoltre gestite quattro unità di misura espresse in CPI che sono espresse attraverso i seguenti simboli:
Cd.CPIAlternativa
L(NUM)
che rappresenta i 15 CPI in alternativa usare il caratterer 4

§ che rappresenta i 12 CPI in alternativa usare il caratterer 3
L(PUN)
che rappresenta i 10 CPI in alternativa usare il caratterer 2

& che rappresente i 6 CPI in alternativa usare il caratterer 1

E' anche possibile esprimere l'unità di misura, utile per l'altezza righe, di 6 LPI attraverso il seguente simbolo:
Cd.CPIAlternativa
% rappresenta la dimensione di 6 LPI in alternativa usare il caratterer 0 (zero)


TIPO FONT

Descr.Cod.
ARIAL"A"
HELVETICA"B"
COURIER"C"
COURIER NEW"D"
TIMES NEW ROMAN"F"
VERDANA"H"

E' possibile estendere la categoria dei fonts con dei files (fino a tre) personalizzati. Per far ciò è necessario posizionare i files di font .ttf nella cartella Fonts contenuta in smedg. Tali files dovranno avere un nome che comincia con P1_ , P2_ e P3_ e saranno associati alle categoria fonts "X " , "Y" e "Z" rispettivamente. Per esemplificare: posizionando nella cartella smedg/Fonts il file P1_ lucidabrightregular.ttf esso sarà riferibile come "X". Tali files di font dovranno avere la licenza d'uso.

COLORE FONT

Descr.Cod.
NERO"A"
BIANCO"B"
ROSSO"C"
VERDE"D"
BLU"E"
GIALLO"F"
VIOLA"G"
AZZURRO"H"
GRIGIO"I"
GRIGIOCHIARO"J"
VERDEPASTELLO"L"
ROSAPASTELLO"M"
SALMONE"N"
GIALLOCANARINO"O"
PERVINCA"P"

Oltre a questi è possilbile definire dei colori "custom" come spiegato nella spcifica RGB.

ALTEZZA RIGA

L'altezza riga, come anche la dimensione font, segue la seguente scala:
0123456789ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZabcdefghijklmnopqrstuvwyz.

TIPO BARCODE

ValoreCod.Descr.
CODE39 "A"Alfanumerico lunghezza libero
UPCA "B" Solo numerico 12 cifre
UPCAH "C"Solo numerico 12 cifre
EAN13 "D"
EAN13H "E"
EAN13B "E"Solo numerico 13 cifre
EAN13BH "F"Solo numerico 13 cifre
EAN13HH "G"Solo numerico 13 cifre
INTERLEAVED25 "H"Solo numerico 10 cifre
INTERLEAVED25NT "I"Solo numerico 10 cifre
CODE128 "J"
EAN_SUPP "K"
PDF417 "L"
POSTNET "M"
PLANET "N"
CODE39_EXT "O"Alfanumerico lunghezza libero


FOR Formato del documento

Con la funzione FOR viene definito il formato (A0, A1, A2, A3, A4, Letter) e l'orientamento (Orizzontale o Verticale) del documento da creare

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Formato

Esempio

  • TODO

BRD Margini del documento

Con la funzione BRD viene definita le dimensione dei margini (sinistro, destro, superiore, inferiore) del documento

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Margini
I margini del documento hanno la precedenze su qualsiasi altro tag, che si adatta automaticamente alla dimensione stabilita dai margini.

Esempio

  • TODO

NPG Salto pagina


INC Iinclusione di un file di OVERLAY o di schema

Formato riga

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

Path del file da includere:
  • PDF - verrà utilizzato come overlay di pagina. Verrà assunto interamente tale file come overlay. Nel caso di un PDF multipagina verranno scandite tutte le pagine ed aggiunte al documento. Se si fa riferimento ad un PDF multipagine è possibile utilizzare una specifica pagina di quest'ultimo indicando alla posizione 11.
  • TXT - Un file di testo con struttura compatibile, le cui specifiche vengono importate

Esempio

  • TODO

PAG Importazione di una immagine

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Coordinate
Successivamente alle coordinate va inserito il percorso del file immagine da inserire. Se non sono presenti le coordinate l'immagine verrà agganciata a grandezza naturale in alto a sinistra e occuperà spazio in testata nel foglio, quindi il testo gestito con le specifiche ROW comincerà ad essere scritto successivamente allo spazio occupato dall'immagine.
Possono essere utilizzate immagini con estensione JPG, GIF, BMP e PNG.

Esempio

  • TODO

ROW Riga di testo

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Dalla posizione 24 in poi va indicato il testo da inserire nel documento PDF relativamente a quella riga.
E' possibile modificare inline le specifiche grafiche della riga, vale a dire modificare il tipo font, il colore, la dimensione, etc ad un certo punto della riga. Si può fare ciò inserendo nella parte racchiusa fra [ e ]] il testo di cui modificare lo stile separato dalla sezione di definizione dello stile da un punto (.) (es.: ROWC7AA8?JB Testo iniziale riga [ROWEF-Dd?JB.Testo secondo stile]] ritorno allo stile iniziale [ROWC5AM6?JB.Testo terzo stile]] ancora stile iniziale [ROWCeCAf?JD.Testo quarto stile]]) .
La Posiz. 8 può servire (assegnandogli il valore F) per omettere lo spaziatore di default di quattro carattere che viene premesso alla riga, rinunciando a questo offset di default, il testo verrà posizionato a partire dal bordo del foglio.

Esempio

  • TODO

BOX Rettangolo disegnato sulla pagina

Con la funzione BOX viene definito un semplice rettangolo dotato di una etichetta

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Coordinate

Esempio

  • TODO

ROX Come BOX ma con angoli arrotondati

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Coordinate

Esempio

  • TODO

BTX Definizione di testo racchiuso in un rettangolo

Con la funzione BTX viene definito un rettangolo contenente un testo; quest'ultimo rispetta tutte le regole di tabulazione di un normale testo.

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Coordinate
Quando una riga di testo raggiunge la fine laterale del box viene mandata automaticamente a capo; se il testo inserito eccede lo spazio del box in cui è inserito viene troncato.
L'occupazione della riga varia in base ai pixel di altezza; se il box o l'interlinea sono minori della grandezza del carattere, quest'ultimo viene ridotto per farlo stare nella riga.

Esempio

  • TODO

RTX Come BTX con angoli arrotondati


LIN Definizione di una riga diagonale

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Coordinate
identificano i punti di partenza e di arrivo della riga da inserire nel documento PDF

Esempio

  • TODO

TXT

Definizione di un testo libero da inserire ovunque del documento PDF

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

  • Coordinate

Esempio

  • TODO

BCD Barcode da inserire nel PDF

Formato

Vedi Configuratore componente stampa in PDF (MBSCP_CFG-EDT_G53)

Corpo

Coordinate
  • Es.: Per un barcode semplice:
    • BCDCC-AC?BA.............130,340,200,420,9780201615883
  • Per un Barcode ruotato:
    • BCDCCRACRBA.............230,140,330,320,9780201615883

Attenzione: Il valore che viene passato al barcode deve essere compatibile con il tipo di barcode che si vuole visualizzare, quindi per l'EAN13 è prevista una stringa alfanumerica di 13 caratteri, per l'UPCA una stringa alfanumerica di 12 caratteri, etc.. Per maggiori informazioni sulla sintassi dei vari codici barcode, si rimanda a documentazione specializzata.

E' inseribile un barcode in una riga di tipo ROW con lo stesso meccanismo con cui si cambia lo stile inline (vedere spiegazione nella sezione relativa alla specifica ROW): quindi con la specifica [BCDC5AM6?JB.9780201615883]] inserita in un punto di una riga di tipo ROW si ottiene il barcode nella riga di testo e, venendo inserito direttamente nella riga, non vanno espresse le coordinate assolute del foglio per il posizionamento.

Nel caso del barcode la posizione che gestisce il Tipo Font (posiz. 3) è utilizzata per identificare la codifica del barcode (CODE39, EAN13, UPC, etc.). Vedere alle sezione TIPO BARCODE i valori da utilizzare per utilizzare per visualizzare i vari tipi di barcode.

In posizione 11 è possibile specificare se la rappresentazione leggibile del contenuto del barcode debba essere omessa. Attraverso quindi l'indicazione di X in posizione 11 il valore in formato "Human readable" viene nascosto:
  • Es.: Per un barcode con rappresentazione human readable:
    • BCDAC-A8?AB.............50,530,250,630,00000123
  • Per un Barcode SENZA rappresentazione human readable:
    • BCDAC-A8?ABX............50,530,250,630,00000123

Esempio

  • TODO

RGB Colore personalizzato.

Permette di specificare dei colori personalizzati da utilizzare nel documento che si vuole generare. I colori saranno utilizzabili dal momento in cui vengono definiti in avavnti nel documento che si vuole generare, quindi è consigliabile definirli ad inizio documento. Se dovessero essere ridefiniti, la modifica avrà luogo dal momento della loro ridefinizione in avanti. La sintassi è la seguente: RGBTR225G067B118 Dal momento della sua definizione sarà disponibile, oltre ai colori standard, il colore utilizzabile con l'indicatore T di valore (nella codifica RGB): 255, 067, 118

LBV LinkaBle Value

Permette di dichiarare una variable e valorizzarla per poter poi essere riferita nel corso del file .inv nel processo di creazione del PDF. Es.: dichiarazione di una variabile VAR1 con assegnazione del valore VALORE:
  • LBVBC-BA?BA.............VAR1,VALORE

LKV LinKed Value

Permette di fare riferimento ad una variabile dichiarata tramite la specifica precedente. Il funzionamento è identico alla specifica TXT con la differenza che, invece di stampare quanto riportato nella specifica, estrarrà il valore della variabile indicata. Le variabili possono essere riferite anche prima della loro dichiarazione.
  • Es.: utilizzo della variabile VAR1 (come dichiarata nell'esempio della specifica precedente):
  • LKVCC-AC?BA.............200,300,VAR1

In posizione 200,300 verrà stampata la stringa VALORE con lo stile definito dalle specifiche CC-AC?BA.

STR.FPA

Definisce il formato della pagina PDF su cui avverrà l'elaborazione dei dati. I parametri di scelta sono il formato e l'orientamento.

STR.PAG

Definisce il nome della pagina del documento PDF.

Parametri

NAM : viene definito il nome della pagina
STR : viene indicato il nome della pagina di struttura di secondo livello che verrà poi inserita in un altra pagina.

STR.BOX

Definisce il box della pagina in cui verranno inserite le righe e le colonne.

Parametri

  • Sx : indica le coordinate orizzontali di partenza del box (indicate in percentuale)
  • Sy : indica le coordinate verticali di inizio del box (indicate in percentuale)
  • La : indica la larghezza del box in percentuale relativamente alla pagina
  • Ha : indica l'altezza del box in percentuale relativamente alla pagina
  • Nam : viene indicato il nome identificativo del box
  • Typ : viene utilizzato per indicare se il box sarà utilizzato come Header (Typ= HEADER ) o Footer (Typ= FOOTER )

STR.RIG

Definisce la riga interna al box

Parametri

  • Nam : indica il nome della riga
  • Num : viene indicata la dimensione della riga calcolata in base del numero di righe che possono essere contenute del box. (Es: Altezza del box= 100 Num=5 Altezza della riga=20)

STR.COL

Definisce la colonna interna alla riga. Nella colonna può essere inserita una stringa la cui lunghezza massima è 256 caratteri.

Parametri

  • Nam : indica il nome della colonna
  • Dim : viene indicata la dimensione della colonna in base alla percentuale di riga che verrà occupata (Es: se Dim=20 la colonna occuperà il 20% della riga)

SIM

Simulazione della struttura di una pagina. I parametri di entry sono:

Parametri

  • Fun : indica la funzione associata al tag SIM; può assumere i valori NEW per definire la creazione di un nuovo elemento o ASS per definire la creazione di una variabile (da utilizzare solamente in combinazione con il metodo VAR)
  • Met : indica il metodo associato al tag SIM, i valori utilizzabili sono:
  • PAG Pagina
  • RIG Riga
  • VAR Variabile
  • Nam : Nome della struttura di cui verrà effettuata la simulazione ( il nome deve riprendere il nome della struttura che è stata definita con il tag STR.RIG) o il nome della variabile di assegnazione creata.
  • Txt : Contenuto della variabile definita.

Add new attachment

Only authorized users are allowed to upload new attachments.
«